Calcola il tuo ascendente

Vedi tutti

"Hands off my Vagina" è il manifesto di Goop contro l'aborto

Dopo il successo della candela "This Smells Like My Vagina"

Hands off my Vagina è il manifesto di Goop contro l'aborto Dopo il successo della candela This Smells Like My Vagina

Gwyneth Paltrow introduce il nuovo item must-have di Goop. Dopo il successo della controversa candela "This Smells Like My Vagina", l’attrice lancia sul mercato una sua variante in limited edition chiamata "Hands off my vagina", un nome incisivo che fa riferimento alle restrizioni sull’aborto in corso negli Stati Uniti (e in molte altre parti del mondo).

"Nella parola "vagina" risiede un grande potere. Eppure ancora oggi dobbiamo dire: Giù le mani. Giù le mani dalle nostre vagine in qualsiasi contesto in cui non ci sia un'approvazione esplicita da parte nostra. I tuoi organi riproduttivi, la tua scelta. In onore dell'anniversario di Roe contro Wade il 22 gennaio, Goop donerà 25 dollari dalla vendita di ogni candela alla Reproductive Freedom Project della Fondazione ACLU."

Racconta Paltrow su Instagram. La founder di Goop ha deciso di esporsi pubblicamente sostenendo la ACLU Foundation, aggiungendosi a Uma Thurman, Billie Eilish, Jennifer Lawrence e milioni di altre persone indignate per questo pericoloso passo indietro che mina la libertà di scelta di tutte le donne. Per questo e per accendere i riflettori sulla proposta del Texas (attualmente allo studio della Corte Suprema) di impedire l’aborto dopo la sesta settimana, la data di debutto del nuovo prodotto coincide con il 49mo anniversario della storica sentenza Roe contro Wade che, legittimando l’interruzione di gravidanza in tutto il territorio federale, rappresenta uno dei principali precedenti riguardo alla legislazione sull’aborto.

Nonostante la causa importante per cui è stata creata "Hands off my vagina", la sua release ha inevitabilmente portato alla mente la popolare "This Smells Like My Vagina". Apparsa per la prima volta nel 2020 e andata subito sold-out, la candela è diventata non solo uno dei best seller di Goop, ma anche un vero e proprio argomento virale, generando commenti di ogni sorta, tweet ironici e meme. Gwyneth l’ha sempre definito "una sorta di manifesto rock-punk femminista", un prodotto "divertente, stupendo, sexy e meravigliosamente inaspettato" che emana un profumo di geranio, bergamotto agrumato e cedro con un tocco di rosa damascena e ambra. Il nome provocatorio? Nasce da uno scambio di battuto tra l’attrice e il profumiere Douglas Little, come ha raccontato lei stessa:

"Douglas Little, che è il proprietario di Heretic Perfume, e io siamo molto amici e abbiamo lavorato spesso insieme. Prepara molte fragranze per me, e un giorno stavamo annusando profumazioni diverse e io annusandone una ho detto, scherzando naturalmente, "Questa profuma come la mia vagina! " Naturalmente stavo scherzando. Poi però ho pensato, "Non sarebbe bello se qualcuno avesse davvero il coraggio di farlo?"".

"Hands off my vagina" mixa le fragranze di cipresso hinoki e rosa damascena con il cacao tostato e il coriandolo. È in vendita (solo per gli States) sul sito di Goop e costa 75 dollari, di cui 25 verranno donati all’Aclu Foundation.