ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

5 brand made in Italy da scoprire

Sono giovani, creativi e con un grande potenziale. Ecco alcuni tra i nuovi brand di riferimento dell’(hand)made in Italy

5 brand made in Italy da scoprire Sono giovani, creativi e con un grande potenziale. Ecco alcuni tra i nuovi brand di riferimento dell’(hand)made in Italy

La riscoperta dell’artigianalità ha assunto un ruolo cruciale negli ultimi anni che, anche a causa dalla pandemia, hanno visto un’evoluzione del concetto di fashion, che da fast è diventato (very) slow, ricreando una nuova accezione dell’handmade e del made in Italy, che si uniscono per creare qualcosa di nuovo e di nuovamente interessante. Così nss G-Club ha individuato 5 tra i brand (hand)made in Italy da tenere d’occhio: sono nati negli ultimi anni e hanno già un grande seguito alle loro spalle. Li riconoscete dall’alta qualità dei materiali, dall’attenzione per la sostenibilità fin dalla fase produttiva e dall’intenzione di usare le mani per fare la moda-per-la-moda. Hanno una vision a lungo termine che con coraggio traducono in ogni indumento – e in una comunicazione unica sui social.

 

ACIDALATTE

L’arte di prendere i propri ricordi e trasformarli in qualcosa di duraturo, cucirli uno a uno in capi fatti a mano a Milano: ci leggi dentro tutta l’infanzia delle due designer e co-founder del brand, Eva e Carolina, plasmata sulle esigenze di un mondo adulto ma non troppo. Acidalatte crea pezzi unici, ispirati a tutto ciò che ci circonda creando un interessantissimo mix tra creatività e sensibilità. Con un’allure giocosa, un po’ Rossana e un po’ Piccolo Principe, l’obiettivo del brand è ridare voce alla parte infantile di ognuno di noi semplicemente indossando un pezzo di infanzia – o qualcosa che ci possa andare molto vicino.

 

STUDIO SARTORIALE

Upcycling made iconic. Studio Sartoriale è un brand indipendente che ha già la forza di rendere le sue t-shirt degli statement. Può un indumento raccontare la storia di un corpo? Sì, se questa è la mission con cui nasce. Il concept del brand è, infatti, valorizzare il corpo e incoraggiare al self-love: i profili, le cuciture, i colletti di Studio Sartoriale accompagnano le linee del corpo mettendone in luce il movimento ed esaltandolo attraverso colori a contrasto e arricciature dalla manifattura sartoriale. Gli indumenti sono unisex per promuovere il valore dell’inclusività, e vengono realizzati interamente a mano e a tiratura limitata, con tessuti ricavati dalle rimanenze di magazzino dei laboratori italiani.

 

MTOF

MTOF è un brand nato nel 2017 dall’esperienza, dall’artigianalità e dalla ricerca di Mario e Paola, da oltre 40 anni nel settore della maglieria. Il progetto è orgogliosamente made in Italy e produce capi reversibili utilizzando rimanenze di magazzino, selezionando fili di altissima qualità per dare vita al progetto di upcycling. “What a messy surprise!”. La tradizione dell’esperienza sfuma con l’innovazione delle due giovani designer scelte come direttrici creative per dare forma al progetto, Eleonora e Alessia, provenienti entrambe dalla facoltà di Fashion Design, dando vita ad una nuova vision che propone capi dal sentimento senza tempo, pensati per superare i confini del trend e stabilirsi in una nuova dimensione della moda, conscious nei riguardi dell’ambiente. “MTOF è maglia. Punto”.

 

SIERRA SEASON

Street yet fancy: lo stile di Sierra Season indaga il concetto di incubo e sogno, ai limiti del reale lì dove tutto trova un suo spazio. Extreme, extreme & more! Made in Italy da soli due mesi, non ne sappiamo ancora molto, ma siamo pronti a scommettere che nel giro di un anno troverà il suo spazio nel panorama dello streetwear – e non lo lascerà più.

 

VIVAIO AURO

I fiori, l’arte, la seta, la natura, l’Emilia Romagna. Vivaio Auro rappresenta la tenerezza del primo sole estivo che si affaccia dalla collina, il primo morso di fragola dell’anno, la sabbia sulle dita dopo il tramonto: il ritorno all’origine, l’emozione per le piccole cose che hanno un sapore tutto italiano. Arianna e Matteo, coppia designer di tessuti/pittore collaudata, scelgono di dar vita a una micro floricoltura biologica in uno dei borghi più belli d’Italia, Montefiore Conca, dopo quasi un decennio vissuto tra Londra e Milano. Nel mentre, decidono di realizzare una linea di accessori in 100% seta su cui raffigurano le loro immagini di vita quotidiana ispirandosi all’arte bucolica e realizzandoli con la stessa cura e dolcezza che la natura richiede: i loro foulard parlano di rinascita e bellezza naturale.