Calcola il tuo ascendente

Vedi tutti

Da dove vengono i trend del Coachella Style?

Origini, trend e futuro dei look che da sempre caratterizzano il Festival di Indio

Da dove vengono i trend del Coachella Style? Origini, trend e futuro dei look che da sempre caratterizzano il Festival di Indio

Il Coachella Valley Music and Arts Festival riparte dopo due anni di stop a causa della pandemia, nei weekend dal 15 al 24 aprile radunando nuovamente la folla di appassionati di musica, fashionistas e cool people che si radunerà sui prati dell’Empire Polo Club di Indio, in California. L’hype dell'evento è alta non solo per il ritorno di performaces live di Billie Eilish, Harry Styles, Megan Thee Stallion, Måneskin, Doja Cat, Anitta e di tutti gli altri headliner dell’edizione 2022, ma anche per gli outfit che vedremo sfoggiare sia on che off stage da artisti e da tutti quelli che sono riusciti ad accaparrarsi per l’evento che nel giro di due decadi è diventato la meta preferita di influencers e celebrità. Gigi HadidKendall Jenner e Alessandra Ambrosio hanno trasformato il festival nato nel 1999 in una passerella a cielo aperto dove esibire i tanti look studiati ad hoc, ma anche in un vero contenitore di tendenze capace di influenzare l’estetica di marchi beauty e fashion. Negli ultimi anni, infatti, marchi come H&MRevolveForever 21 e ASOS hanno focalizzato la loro strategia di marketing sul cosiddetto "Coachella style" creando capsule collection e organizzando party in piscina o altri eventi al fine di accumulare like su Instagram e, soprattutto, aumentare le loro vendite. Il festival style e l'estetica Coachella col suo mix wanderlust-meets-Instagram-meets-boho ha radici lontane e rappresenta un contenitore di tendenze storiche.

Le origini della Festival Fashion

I primi abiti da festival erano molto lontani dai pur simili item fast fashion del Coachella, erano puri prodotti dell’immaginazione e dell’ingegno. Non importa la location o l’epoca, le foto d’archivio di Woodstock, Lollapalooza, Reading, Roskilde, Burning Man, Glastonbury mostrano un filo unico che lega i look dei ragazzi del pubblico, un mood che risponde a due sole costanti: ribellione e libera espressione.  Poi, con l’arrivo del nuovo millennio, tutto è cambiato: la moda da festival ha abbandonato il suo dna ribelle per diventare quel mix omologato di capi boho e stivali che conosciamo oggi. Grazie a Glastonbury, agli scatti di Kate Moss e Sienna Miller in slip dress e stivali Hunter o, qualche anno dopo, di Alexa Chung che dava sfoggio della sua coolness riparandosi dal mutevole clima inglese con il suo Barbour, lo stile da festival è entrato nel radar dei social network e, poi, dei giovani acquirenti. 

Il trend contenuti nel Coachella Style

Se a Glastonbury a dominare è un mood indie-sleaze mutuato dai rocker britannici, i look del Coachella sono decisamente un mix tra estetica boho, cowboy e Y2K, con un pizzico di eccentricità. Da Kendall Jenner a Chiara Ferragni, da Vanessa Hudgens a Rihanna, gli outfit che invadono i feed di Instagram sono un mix di corone floreali, shorts in denim, slip dress, frange, trasparenze, capi in crochet, set coordinati gonna-micro top, lunghi abiti floreali o in pizzo, stivali texani, giubbotti in jeans, giacche in pelle, cropped top e face jewels. Una sorta di reinterpretazione priva di qualsiasi connotazione ideologica in contrapposizione con i valori dei ragazzi di Woodstock, come  aveva spiegato alla CNN Anupreet Bhui, Commissioning Manager dell’agenzia di trend forecasting WGSN nel 2018:

"Moda e nostalgia hanno sempre camminato a braccetto e, quando si tratta del Coachella, si percepisce il romanticismo dell’andare a un festival musicale, in distese di prato, con un look da figlio dei fiori. È un look hippie mescolato con elementi grunge. Si tratta però più del look che dell’ideologia in sé. Non dimentichiamolo: siamo nell’era delle generazioni di Instagram."

 

Boho - Chic

A Coachella non mancano mai long dress floreali, romantici abiti con ricami macramé e bucoliche bluse con maniche baloon da portare con shorts in pizzo o pantaloni a zampa e sandali flat ai piedi ispirate dai look degli hippie negli anni '60 e alla la corrente della moda "à la bohemmiene", tipica degli intellettuali che rifiutavano la società europea agli inizi del '900 e portavano la cultura dei luoghi che conoscevano in giro per il mondo. Il bianco è il colore principale, ma le Cali girls amano anche shades più vitaminiche e solari, declinate su t-shirt e abiti tie-dye da accessoriare, copiando Gigi Hadid. A completare il mood boho-chic le ragazze che si preparano per il festival optano per make-up no make-up, capelli ondulati, fasce e coroncine di fiori, l’item da Coachella preferito da Paris Hilton.

 

Crochet

Le vibes "peace&love" e shabby chic sui prati di Indio sono sinonimo di crochet, lavorazione a mano che rievoca l'arte di creare dal nulla, con poco delle comuni hippie degli anni '70, entrato nella storia come uno dei trend estivi più sostenibili e da sempre ricercato. Coloratissima o declinata nei classici bianco e nero, questa tecnica una volta relegata a centrini e coperte della nonna negli ultimi anni è diventato il trend estivo preferito da celebrities e influencer. Da Valentina Ferragni a Vanessa Hudgens, nessuna it-girls sa resistere ai micro top, alle minigonne, agli shorts o agli abitini ad uncinetto. Basta scegliere un semplice pezzo e abbinarlo con qualcosa di easy come un paio di jeans o di ankle boots per essere pronte a ballare sotto il palco del Coachella.

 

Cowgirls & Native Americans

Ignorando ogni eventuale polemica legata all’impropria appropriazione culturale, le spettatrici del Coachella impazziscono da sempre per elementi dell’abbigliamento delle cowgirl e delle native americane, complice la location nel deserto di Indio, in California, dove la storia dei nativi americani e dei cowboy si è intrecciata più volte, dominano gli stivali texani, le frange, i cappelli, le giacche in pelle scamosciata, le piume, gli spolverini da indossare sopra bra e shorts, lunghi gilet e cinturoni. Per dare un nuovo twist a questo genere di outfit, le ragazze hanno iniziato ad inserire elementi futuristici, quasi manga, soprattutto osando nel beauty con make-up iridiscenti e cristalli applicati sul viso, abbinati a treccine o capelli dai colori fluo. Benvenuti nell’era delle space cowgirls!

 

Y2K

Nessuno può resistere al fascino della mode dei primi anni 2000. I look che Britney e Christina sfoggiavano sul red carpet diventano l’ispirazione per gli outfit da sfoggiare al Coachella. Via libera ad abiti stretch, top con dettagli cut-out, cargo pants, farfalle, bucket hat, cinturine gioeillo che sottolineano il giro vita, platform e t-shirt funny come quelle di Heaven by Marc Jacobs. Il beauty? Trucco glow, face jewels e space buns. Per l’ispirazione suggeriamo il rewatch di Euphoria.

 

Il futuro della Fashion Festival

Nelle ultime edizioni sono entrati in gioco altri fattori a determinare la decisione di cosa indossare per la full immersion musicale di Indio: l’ossessione per lo scatto IG più performante, le sponsorizzazioni di marchi come H&M, Revolve e Levi’s che ogni anno offrono look agli influencer, ma anche l’influenza di pop culture e serie tv.

"Quest'anno lo stile si sposterà verso abiti più sexy e colori al neon. I cut-outs saranno più importanti, così come i colori saturi ed elettrici, come i verdi shocking e gli arancioni brillanti".

Ha detto a BoF Tiffany Reid, vice president of fashion presso Bustle Digital Group, sottolineando come l’effetto Euphoria sia ancora molto forte sia a livello di look sia di beauty. Quindi è probabile che a Coachella 2022 vedremo tante versioni di Maddy Perez, strette in abiti edgy, minigonne, camicie trasparenti, dress e top cut-out e un make-up stilosissimo e curato fino al minimo dettaglio.

Inoltre, i trend forecaster si aspettano di vedere scelte di moda più in linea con i trend dell'avant-apocalypse, figlie dei tempi incerti, e, con la Gen Z e la Gen Alpha ad ereditare i festival dei millennial, sempre più attenzione alla moda green con tanti pezzi vintage o di marchi sostenibili. Sarà davvero questo il futuro del Coachella Style e della festival fashion?