Mappa vintage

Vedi tutti

Guida completa all'applicazione del blush

Consigli, step by step e una mini shopping guide per utilizzare il blush

Guida completa all'applicazione del blush Consigli, step by step e una mini shopping guide per utilizzare il blush

Di tutti i meravigliosi prodotti di bellezza esistenti sul mercato, il blush viene spesso considerato facoltativo nel proprio beauty case: errore da principiante. Infatti, spesso può essere proprio il tocco in più che fa la differenza: ne basta davvero una piccola quantità per rendere l’incarnato più sano e luminoso donando un bagliore naturale che difficilmente bronzer e highlighter riescono a offrire.

Un peccato farne a meno, quindi. Basti considerare che il "fard" è uno dei prodotti di make-up più utilizzati dalle beauty addicted e dai make-up artist, un grande classico, in quanto mette in risalto gli zigomi e le guance rendendo il viso più romantico e molto chic. Il termine “blush” significa infatti "arrossire". E a chi non piace avere quell’aspetto bonne mine anche nei periodi in cui il colorito è pallido e spento?

Tuttavia, il blush è di sicuro tra i prodotti con i quali è più facile sbagliare. Si fa presto ad esagerare, sia in un senso che nell’altro, ma anche e soprattutto a metterlo in modo sbagliato, e senza fare attenzione a scegliere il colore o la formula più adatte a voi, ai vostri gusti e alla vostra tipologia di pelle.

Le varianti di blush disponibili sono infatti tantissime e si differenziano non solo per la tonalità ma anche per la texture e il finish. Esistono i blush in polvere, che si applicano con il pennello e sono sicuramente i più utilizzati poiché perfetti per realizzare un trucco molto naturale con una sfumatura però ben definita; quelli in stick sono pratici dal momento che si possono sfumare semplicemente con l’aiuto delle dita ma hanno un effetto molto meno intenso; quelli in crema sono i più illuminanti (ma molto diversi dall’highlighter) e vengono utilizzati maggiormente per correggere imperfezioni presenti sul viso; infine, quelli liquidi (o in gel) sono perfetti per chi ha poco tempo e desidera prodotti multi-funzione in quanto sono particolarmente adatti per essere applicati anche sulle labbra creando un look all over in perfetta armonia di colori.

Per le pelli secche sono preferibili i blush in crema o liquidi, mentre per le pelli grasse sono perfetti i blush in polvere o stick. Per quanto riguarda il colore, invece, gli incarnati chiari si sposano molto bene con i blush dalle formule tenui e cremose, quelli olivastri possono divertirsi con ogni tonalità e quelli più scuri stanno molto bene con i rosa più intensi!

Attenzione però a non confondere mai la terra con il blush in quanto tra i due c'è una grande differenza: la terra aiuta a definire i contorni e gli zigomi, mentre il blush dona colorito alle guance.

Fatte le dovute premesse, vediamo adesso nello specifico gli step da seguire per applicarlo perfettamente.

 

STEP 1

Per fare in modo che il blush si fonda con la pelle e rimanga in posa tutto il giorno, iniziate con il preparare la pelle detergendola e idratandola. Anche la pelle secca (non solo quella grassa) non trattiene il trucco, mantenerla quindi sempre sana, esfoliata, pulita ed elastica consentirà sicuramente al trucco di fondersi con essa e durare più a lungo. Per far permanere ancora di più il fard, applicate un primer come base; se invece non lo avete e non volete investire in un nuovo prodotto di bellezza, utilizzate semplicemente il fondotinta o una crema idratante colorata per uniformare il tono della pelle e contribuire a dare al blush qualcosa a cui “fissarsi”.

STEP 2

Dopo aver scelto la texture e la tonalità di blush che fa per voi, per quanto possa sembrare scontato, l’applicazione del prodotto deve sicuramente andare incontro alla forma del viso in quanto può essere un grande alleato per addolcire o bilanciare determinate caratteristiche (come la gran parte dei prodotti make-up).

Se avete il viso rotondo, potete dare maggiore definizione al volto risucchiando delicatamente le guance verso l'interno della bocca per poi far scorrere il pennello in orizzontale sotto gli zigomi. Evitate di applicare il blush al centro delle guance altrimenti il vostro viso sembrerà ancora più pieno e rotondo.

Se avete il viso ovale, applicate il blush sugli zigomi e sulle tempie con gesti molto delicati: muovete il pennello dalla parte più prominente dello zigomo verso il lobo dell'orecchio, quindi leggermente verso il basso. Infine aggiungete un tocco di colore appena sopra le tempie.

Se avete il viso squadrato, stendete il blush con un movimento circolare. Applicatelo direttamente sui rigonfiamenti al centro delle guance, tracciando un piccolo cerchio, per attenuare le parti spigolose del viso.

Mettete il blush preferibilmente con una luce naturale poiché rischiereste di esagerare senza rendervene conto. Applicate solo poco prodotto alla volta: aggiungerne altro è molto più semplice che toglierlo se è troppo.

STEP 3

Se dovesse servire, eliminate il prodotto in eccesso tamponando la pelle molto delicatamente con un fazzoletto di carta. Attenzione a non cercare di attenuare il colore del blush applicandogli sopra una cipria traslucida altrimenti l'incarnato risulterà di nuovo spento.

STEP 4

Nulla vieta a questo punto di saltare lo step dell’illuminante se il blush che avete scelto è già di per sé luminoso. Non dimenticate però che il blush mette in evidenza i punti in cui la pelle è arrossata, per esempio se è screpolata o per la presenza di un brufolo. Anche se avete cercato di coprire i difetti con il correttore e il fondotinta, quindi, il blush non farà che valorizzarli. Il nostro consiglio è quindi quello di evitare di applicarlo in presenza di secchezza cutanea o acne.

E se ora volete scegliere quello che fa per voi, nss G-Club ha selezionato i 10 migliori blush in una mini shopping guide.