Calcola il tuo ascendente

Vedi tutti

Storia ed evoluzione del septum

Dopo Gucci Aria l'attenzione è di nuovo alta sull'accessorio che ha fatto innamorare diverse generazioni

Storia ed evoluzione del septum Dopo Gucci Aria l'attenzione è di nuovo alta sull'accessorio che ha fatto innamorare diverse generazioni
Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Givenchy SS2016

Givenchy SS2016

Vivienne Westwood Fall 1994

Vivienne Westwood Fall 1994

Givenchy SS2016

Givenchy SS2016

Givenchy 1997 Couture

Givenchy 1997 Couture

Un dettaglio accomuna William Shakespeare, Britney Spears, Zoe Kravitz, Lady Gaga, Rihanna, Kylie Jenner e molti altri personaggi. Può essere piccolo e discreto ma anche grande e scintillante, ornamento d'impatto e ormai sdoganato: il piercing. Una tipologia in particolare torna a far parlare di sé grazie alla direzione creativa di Alessandro Michele da Gucci, stiamo parlando del septum. Nome tecnico del piercing al setto nasale, il septum milita nelle sub-culture occidentali dai primi anni '70, facendo poi innamorare celebs e top model negli anni '90 (e i rispettivi fan). Nei primi anni 2000 avere un piercing era uno status symbol, una dichiarazione di unicità e carattere.

Grazie alla nuova versione maxi, ricoperta di brillanti o dettagli floreali del brand italiano maestro dell'hype, il gioiello caro all'iconografia della moda torna a farsi desiderare come era accaduto in passato. Il piercing ha origine nella cultura tribale orientale, dove veniva utilizzato per veicolare diversi significati, ed è stato storicamente adottato e importato in Europa prima dai romani e poi dalla corte reale inglese nel diciassettesimo secolo. Oggi rimane un dettaglio unico da aggiungere al proprio look per comunicare una nostalgia y2k o punk (era infatti indossavano fieramente nella Londra di fine anni '80). Stiamo assistendo ad un suo ritorno? nss G-Club vi accompagna nella scoperta della storia ed evoluzione del secondo piercing più famoso al mondo.

 

Cenni storici

La tradizione di bucarsi la pelle risale anche a prima degli Antichi Egizi. Le modificazioni corporee erano utilizzate nelle popolazioni dell'Africa, dell'India e dell'Asia in generale per simboleggiare credenze e valori spirituali. Il septum era praticato dalle tribù guerriere della Nuova Guinea come sigillo del rito di iniziazione dei giovani uomini all'età adulta, mentre in Bangladesh lo indossavano le donne sposate, strettamente in oro. 

Con il fenomeno della colonizzazione il septum arriva in Europa, dove viene visto come pratica pagana e sovversiva. Dopo anni di diffusione nelle cerchie ristrette di artisti, con l'apertura del primo piercer parlour a Los Angeles nel 1975, The Gauntlet, la tendenza esplode. L'onda arriva anche a Londra, da dove poi parte il movimento Punk che ne sposa il sapore anticonformista e sovversivo. È proprio qui che moda e piercing si incontrano: Vivienne Westwood, inserita nella scena rock coglie l'input e inizia ad inserirli nelle sue collezioni.

 

Il septum sulle passerelle

Dopo gli anni '70 cambia qualcosa, e i piercing diventano accessori pop, sempre con un'accezione ribelle legata al mondo anticonformista delle subculture, che poi negli anni '90 diventa oggetto di interesse del mondo dell'alta moda.

Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Gucci Aria

Vivienne Westwood Fall 1994

Vivienne Westwood Fall 1994

Givenchy 1997 Couture

Givenchy 1997 Couture

Givenchy SS2016

Givenchy SS2016

Givenchy SS2016

Givenchy SS2016

Gucci Aria

Gucci Aria

Nel 1997, le modelle in passerella per Givenchy by Alexander McQueen sfilano con septum e ornamenti provenienti dal mondo animale; nel 2016, sempre per Givenchy, Riccardo Tisci osa ornando lobi e narici delle modelle con il piercing-gioiello, che da quel momento in poi diventerà un vero punto di riferimento estetico. Ultima, ma non per importanza, Gucci Aria, sfilata mozzafiato che ha celebrato i 100 anni del brand fiorentino con uno show indimenticabile, dove il septum viene declinato in prezioso gioiello, incastonato di dettagli fatti a mano e a motivi floreali. Un ritorno in grande stile.

 

Le star che hanno indossato il septum

Usare i piercing per avere un look più glam-rock? È quello che ha fatto Kylie Jenner nel 2016, quando ha scattato un servizio fotografico con piercing e l'anello al naso portando di nuovo l'attenzione verso i piercing, secondo l'esperto Paul King. L'uso di piercing a livello decorativo e stilistico, come visto su celeb e influencer, è ancora più facile oggi visto che non occorre più bucarsi il naso per indossarlo, grazie al commercio di modelli di septum da applicare senza perforazione. Rihanna, Zoe Kravitz, Lady Gaga, Zendaya, Bella Thorne, FKA Twigs, Jessica Biel e molte altre star hanno subito il fascino del piercing, portandolo anche sul red carpet di eventi speciali.