ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Rattan: storia ed evoluzione tra design e moda

L'elemento che lega passato e presente con un tocco mediterraneo e easy-chic

Rattan: storia ed evoluzione tra design e moda L'elemento che lega passato e presente con un tocco mediterraneo e easy-chic

Nei ricordi estivi di ognuno c'è spazio per un cestino in vimini, magari contenente frutta o panni da stendere all'aperto. Oltre l'idilliaco richiamo dei ricordi, il materiale si conferma un trend per l'home decor del 2021, specialmente per portare in casa un tocco "outdoor". Con una combinazione fresca e innovativa, la fibra tessile naturale dona leggerezza, ed è molto utilizzata anche negli accessori moda soprattutto in questa stagione estiva, come le borse in raffia di YSL e le borse da spiaggia di Loewe Paula's Ibiza.

Il vimini o rattan ha una lunga storia ed un’origine tutta da scoprire, che si intreccia con il design d'interni in un'inedita unione tra tradizione ed innovazione.

 

Cenni storici

L'intreccio del vimini (e di materiali simil-legnosi in generale, comprese le viti da vino) nasce dallo spirito di osservazione umano, che replica nell'antichità la struttura dei nidi d'uccello. Pratica diffusa già ai tempi degli Antichi Egizi, l'intreccio di vimini, canna, giunco e materiali simili è stato utilizzato per produrre strumenti resistenti prima adatti al trasporto di materiali agricoli, poi ad elementi decorativi. La resistenza al tempo, la leggerezza, la capacità di respirazione e la versatilità del materiale nel ricevere e reggere tinture lo resero un vero e proprio must. Arrivato in Europa, è nel 1950 in Inghilterra che si afferma come stile orientaleggiante e dal gusto boho, legato all'eleganza lussuosa delle routine dei viaggiatori e dei mercanti di storie. Utilizzato nella creazione di culle, ceste, arredamento e decorazioni ornamentali, il vimini arriva anche in America grazie alle compagnie inglesi e diventa status symbol dei facoltosi americani in vacanza. 

 

Fra interni ed esterni

L'ufficio di Chrissy Teigen lo conferma: il vimini non è un materiale da limitare all'arredamento outdoor. Con l'abbinamento giusto, come ad esempio un morbido cuscino in pelo (anche sintetico) o una coperta nella stampa animalier preferita, il vimini si sposa perfettamente con l'ambientazione più orientata agli interni, per stare cozy nell'imminente inverno. Mentre con alcune tipologie di decor occorre esagerare per ottenere l'aspetto desiderato, con il vimini bisogna fare prudenza: troppo intrecciato in casa può creare l'effetto "giardino all'interno". L'atmosfera boho-chic che si crea con pochi semplici dettagli in vimini è rilassante e curata, perfetta per la dimora di chi è davvero impegnato ma ama essere circondato da elementi confortanti.

 

Ad ogni stanza il suo vimini

Se la voglia di vedere la casa con elementi in vimini è più forte di qualsiasi cosa ma la paura è ottenere un effetto troppo country o da casa al mare, la chiave è non strafare. Identificare uno o due elementi in vimini da integrare in ogni stanza della casa creerà un fil rouge che corre per tutte le aree utilizzate, rendendo coerente l'arredo con l'intenzione estetica. In cucina, dove cibo e fantasia la fanno da padrone, un vassoio in vimini dove riporre tazze ed un cestino dove riporre la frutta sono l'escamotage perfetto per integrare il vimini. Scelta intelligente per il salotto invece una sedia, magari con uno schienale particolare od un intreccio stretto, od una cesta apribile dove riporre coperte o libri. In camera da letto, uno specchio a muro con una cornice in vimini a fantasia, perfetta anche per i selfie da fit check.

 

Nella moda

Il vimini piace moltissimo anche alla moda, soprattutto nelle collezioni Resort, linee estive esclusive e alle it girls. È grazie a Jane Birkin che la indossa negli anni '70 per girare l'Europa se oggi la amiamo ancora così tanto, complice la nota nostalgica dello stile di questi tempi.  L'accessorio chiave di questa estate è stato senza dubbio la tote bag in fibra naturale intrecciata. la Tutti i brand del momento hanno interpretato secondo i propri codici l'indispensabile compagna di spiaggia e città, che assorbe la voglia d'estate in qualsiasi look. Con la fine della bella stagione Raffia Clutch di Saint Laurent disegnata da Anthony Vaccarello e tutta la collezione in raffia, insieme alle coloratissime borse secchiello di Loewe x Paula's Ibiza, Fendi, Valentino e Altuzarra tra le altre verranno sicuramente riposte nell'armadio, data la stagionalità dell'accessorio. Anche se il momento in cui sarà ok sfoggiare il vimini a dicembre sembra molto lontano, la speranza è sempre l'ultima a morire.