Mappa vintage

Vedi tutti

Le modelle over 50 che forse non conosci

Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza

Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza

Sono bellissime, carismatiche, affascinanti, hanno il portamento elegante, i capelli bianchi e mostrano con fierezza i segni della vita vissuta sul viso. I loro nomi sono Elisabetta, JoAni, Daphne, Roxanne, Stephanie, Mino, Rosa, ma nel settore nel chiamano grey models o modelle over. Hanno dai 50 anni in su, eppure lavorano tantissimo, protagoniste di campagne pubblicitarie, shooting e sfilate. Il mondo della moda sembra improvvisamente essersi accorto che ageing gracefully è possibile e che non esiste un unico concetto di bellezza coincidente con la giovinezza.

Tutti ricordano quando Maison Lancôme licenziò Isabella Rossellini, il suo volto storico, la licenziò, a 40 anni dicendole che “era troppo vecchia per far sognare le donne”. Le modelle avevano una data di scadenza, come uno yogurt che si butta prima che inizi ad inacidire, e arrivate intorno ai 30 dovevano dire addio alle passerelle. Negli ultimi tempi, però, sempre più marchi scelgono volti over per le loro sfilate e campagne. Basta pensare a Maggie Smith per Loewe o a Lauren Hutton per Saint Laurent. Ma non si tratta solo icone del cinema e della moda. Anche ladies come l’influencer Lyn Slater, che colleziona milioni di follower con il suo stile, e Elisabetta Dessy, appena diventata primo angelo di Victoria's Secret over 60, stanno avendo il loro momento, offrendo un esempio di age diversity di cui avevamo bisogno. Se l’iconica Carmen Dell'Orefice con il suo sguardo austero, i capelli bianchi lucenti, il portamento distinto e la grande autoironia a oltre 90 anni non ha mai smesso di lavorare, sono tante le donne che si sono affacciati a questo business dopo i 60 o hanno ripreso a fare la modella dopo essere state lontano dai riflettori per decenni, trovando sempre più spazio. Ecco le modelle over che forse non conoscete.

Elisabetta Dessy

Se avete seguito le ultime sfilate, il bellissimo volto incorniciato da lunghi capelli bianchi di Elisabetta Dessy vi sarà diventato familiare. Il fisico atletico e il portamento elegante nascondono un passato nello sport e poi nella moda. Classe 1957, romana, è stata una campionessa di nuoto tanto da partecipare ai Giochi Olimpici di Montreal nel 1976, prima di dedicarsi alla carriera di modella e indossare le creazioni dei più importanti stilisti italiani, da Gucci a Missoni, da Valentino a Giorgio Armani, da Salvatore Ferragamo a Versace. Negli anni '70 e '80 Dessy era una delle più celebri top model italiane, ma come molte sue colleghe fu costretta a interrompere la sua carriera per sopraggiunti limiti di età fino a quando Pierpaolo Piccioli l’ha richiamata in passerella per la collezione Haute Couture 2022 di Valentino. Da allora ha sfilato per la SS23 di Puppets and Puppets, la FW23 di Roksanda, la SS24 di Antonio Marras e per altri brand durante le recenti fashion week. Il suo ultimo lavoro? La campagna What Is Love di Victoria's Secret. La modella romana è diventa il primo angelo di Victoria's Secret over 60, confermando il nuovo approccio inclusivo del brand che ora si apre anche age diversity.

Daphne Selfe

Daphne Selfe, 95 anni, è la modella più anziana al mondo. Nata nel luglio del 1928 a Londra, aveva 21 anni quando dopo aver vinto un concorso per trovare il nuovo volto della cover di un magazine locale iniziò la carriera di modella a 21, interrotta al momento del matrimonio. Nel 1998, a 70 anni, dopo la morte del marito, si è rimessa in gioco tornando a sfilare alla London Fashion Week e lavorando per Vogue e Dolce & Gabbana. Da allora ha partecipato a centinaia di shooting, editoriali e campagne, dimostrando che bellezza e carisma non hanno limiti di età. I suoi segreti di longevità? Li ha svelati a The Telegraph: skincare routine con prodotti Nivea, calice di champagne ogni tanto, mangiare molte verdure, come i broccoli, fare il pieno di vitamina D con lunghe passeggiate all’aria aperta, circondarsi di animali e non rinunciare mai alla vita sociale. Avete preso nota?

JoAni Johnson

Una cascata di capelli grigi, un viso bellissimo e segnato dal tempo, ma, soprattutto un carisma che buca l’obiettivo. JoAni Johnson è cresciuta ad Harlem, negli anni ’60, al culmine del movimento per i diritti civili. Dividendosi tra l’attivismo, un lavoro nel settore dell’abbigliamento, la famiglia e una passione per il tè. Era un pomeriggio del 2016 quando mentre passeggiava come d’abitudine col marito per le strade dei New York, un fotografo di street style le chiese uno scatto. Nel giro di poco era su Allure, prestava il volto a Fenty Beauty e sfilava sulle passerelle di Ozwald Boateng, Eileen Fisher e posava per le campagne di Pyer Moss e Redken. Ha iniziato la sua carriera di modella a 60 anni, incoraggiata dal marito, e non si è più fermata, diventando anche un’influencer grazie al suo stile eclettico e alla forte personalità. 

 Roxanne Gould

Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza | Image 484935
Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza | Image 484931
Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza | Image 484932
Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza | Image 484933
Le modelle over 50 che forse non conosci Elisabetta Dessy, JoAni Johnson e le altre sono l'esempio che ageing gracefully è possibile e la bellezza non ha una data di scadenza | Image 484934

Roxanne Gould ha iniziato a posare per i fotografi quando aveva solo tre anni e non ha mai smesso. È stata una delle prime a sfoggiare con fierezza i capelli bianchi, facendone un segno distintivo che l’ha fatta scegliere da Lady Gaga per la campagna del suo Haus Labs, nella quale sfoggiava un trucco grafico estremo. Alternando le attività di scrittrice, insegnante di Chopra Coaching e madre, Roxanne è apparsa sulle cover di moltissime riviste e ha prestato il suo volto per marchi come L'Oreal, Bobbi Brown, Athleta e Eileen Fisher. La sua icona? Audrey Hepburn per la sua bellezza naturale, radiosa e piena di grazia.

Rosa Saito 

Rosa Saito aveva 68 anni quando mentre camminava e per l'Avenida Paulista, una delle arterie principali di San Paolo del Brasile, qualcuno la fermò suggerendole che fosse perfetta per fare la modella. C’è voluto un po’ di tempo per convincerla perché non le era mai passata per la testa l'idea di farlo né si reputava abbastanza bella, ma alla fine ha deciso di buttarsi nella mischia partecipando ai casting. Presto è stata scritturata da brand brasiliano di cosmetici naturali, ha iniziato a posare per servizi fotografici e a calcare la passerella della settimana della moda di San Paolo. Per la parola invecchiare è priva di senso, il passare del tempo coincide solo con l’imparare. 

Mino Sassy

Francese, classe 1963, Mino Sassy, all’anagrafe Dominique Sassy, ha sempre alternato la carriera di modella a quella di pittrice. Anche se ora è di nuovo based nella Ville Lumiere, ha lasciato Parigi nel 1986 per trasferirsi a New York dove, ispirata dall’architettura della città ha trovato nelle linee il segno distintivo della sua arte. Le sue opere nascono da una sorta di trascrizione visiva del linguaggio informatico utilizzato dai creatori di musica elettronica. Minimalismo e uno chic senza sforzo sono anche parte del suo stile che l’ha fa amare da brand come The Row, Vivienne Westwood e Y/Project.

Stephanie Grainger

Era solo un’adolescente dello Yorkshire che stava svolgendo un lavoro noioso presso il Ministero dell'Agricoltura quando un amico la portò nella prestigiosa Askew Model Agency a Berkeley Square per un casting e la iscrissero sul posto. La mia prima sfilata è stata per Schiaparelli con addosso un abito da sposa da un milione di sterline ricoperto di diamanti e ha continuato a calcare le passerelle fino ai 50 anni. Ormai aveva cambiato vita, lavorava in banca per pagare le bollette e pensava non sarebbe più tornata a sfilare. Nel 2016, all'età di 63 anni, dopo essersi ripresa da un cancro al seno e da una mastectomia, Charlotte Tilbury l’ha convinta a riprendere e ora Stephanie Grainger lavora più che mai.