Love Match Celebrities Edition

Vedi tutti

La collezione SS21 di Fendi

La Milano Fashon Week si apre con l'ode alla famiglia di Silvia Venturini Fendi

La collezione SS21 di Fendi La Milano Fashon Week si apre con l'ode alla famiglia di Silvia Venturini Fendi

L'ultima sfilata di Silvia Venturini Fendi alla guida di Fendi womenswear, prima che il nuovo direttore artistico Kim Jones presenti la sua visione del marchio la prossima stagione, è un'ode alla famiglia, all'artigianalità, a quelle tradizioni che vengono tramandate di generazione in generazione. 

Anticipata da La Famiglia, una serie di scatti by Nico Vascellari che ritraggono i membri della dinastia romana nelle loro case con indosso i capi della SS21, e annunciata da un invito che in realtà era un pacchetto di pasta, la sfilata co-ed ha visto alternarsi un cast eterogeneo di modelli, alcuni legati da una parentela, come Edie e Olympia Campbell, che includeva Ashley Graham, Penelope Tree, Karen Elson, Mariacarla Boscono, Paloma Elsesser e Jill Kortleve. 

Tra tendaggi candidi e la proiezione di ombre di vetrate aperte sul mondo esterno, la designer romana ha rielaborato il concetto di "Dance Tonight Revolution Tomorrow" portando in passerella una collezione raffinata, dalle ispirazioni d'antan, con abiti che rievocano il mood del corredo tradizionale della famiglia italiana.

View this post on Instagram

“때론 집 창가에 앉아 집, 가족 그리고 우리가 사랑하는 모든 것들의 본질적 가치들에 대해 생각해보았어요. 세대를 거쳐 전해지는 것들 말이죠.” 펜디의 2021 봄/여름 컬렉션에는 세상을 바라보는, 그리고 곁에 있는 소중한 사람들을 생각하는 실비아 벤추리니의 따뜻하고 여린 시선이 담겼습니다. 창가의 햇살 그림자가 드리워진 하얀 천을 배경으로 톱모델 에디 캠벨, 에바 헤르지고바 등 다양한 연령대의 남녀 모델들이 그녀의 새 컬렉션을 입고 걸어 나왔습니다. 종이 코스터를 연상시킬 정도로 얇은 레이스 디테일, 시스루 소재들이 주를 이루었습니다. 물론 퍼 소재도 놓치지 않았죠. 아주 세밀하게 커팅된 퍼 재킷은 예술 작품 그 자체였고, 가녀린 깃털로 둘러 쌓인 백도 눈길을 끌었습니다. 쇼 마지막 비춰진 화사한 창가 그림자는 힘든 시기를 보내고 있는 우리 모두에게 희망을 전하는 듯 했습니다. 내년 초 킴 존스가 펜디에 합류해 첫 컬렉션을 선보이는 시기에는 부디 그 희망의 메시지가 맞닿아 있길 바라봅니다. @wkorea #editor_진정아

A post shared by W Korea (@wkorea) on

Le silhouette sono fluide, i colori tenui, lasciano poco alla volta spazio a rosso, azzurro cielo, fino ad arrivare al total black, con qualche vibrante tono pastello degli accessori. Ad aprire lo show sono le camicie, protagoniste in diverse declinazioni: da chemisier destrutturato dai tessuti impalpabili a caftano in lino, da mini dress a jumpsuit, che si indossano con stivaletti e guanti en pendant. Gli abiti longuette dal taglio anni '40, da abbinare con cappelli dalle ampie visiere stondate, si alternano ad elegantissimi power suit, ad abiti midi floreali, con le maniche ampie. Su queste romantiche creazioni spiccano i ricami à jour e lavorazioni al tombolo, che ricordano le lenzuola in lino che le madri regalavano alle figlie quando si sposavano.  

Gli accessori? Fendi osa con accenti di colore shocking, dal rosa al giallo, con una nuova versione della Peekaboo, bag di paglia declinate in diversi modelli, da quella con la doppia F traforata a quella in pizzo o ricoperta di piume. La novità sono i dolcevita fluo abbinate a guanti e stivaletti.

Anche l'hairstyling è retrò. Sam McKnight ha creato i "Fendi rolls", della specie di chignon realizzate accostando dei rolls di capelli a formare una sorta di quadrato a mosaico sulla nuca; mentre la parte frontale è sleek. Il make-up di Peter Philips opta per due look, entrambi dall'effetto super glamour: il primo è focalizzato sullo sguardo, con ombreggiature  grigio pietra sulle palpebre; il secondo dà un tocco di colore alle labbra con un rossetto rosa scuro.