Mappa vintage

Vedi tutti

"The Crown" riporta nei negozi la Lady Dior del 1996

Una limited edition ispirata al modello indossato dalla principessa Diana al Met Gala 1996

The Crown riporta nei negozi la Lady Dior del 1996 Una limited edition ispirata al modello indossato dalla principessa Diana al Met Gala 1996

A 25 anni dalla sua tragica morte a Parigi sotto il Pont de l'Alma Diana Spencer continua ad essere una vera fashion icon che influenza il guardaroba contemporaneo e le scelte di brand e designer. Sarà l’effetto della quinta stagione di The Crown appena arrivata su Netflix che ci porta indietro nel tempo e ci fa rivivere gli outfit più iconici della principessa triste, ma improvvisamente siamo tornati a desiderare slip dress, blazer, tartane, revenge dress e i suoi accessori come il suo preferito: la Lady Dior mini. Per celebrare lo stile immortale di Lady D, la Maison ha annunciato la riedizione del modello che lei indossò in occasione del Met Gala 1996. Era l’anno dell’ufficializzazione del divorzio da Carlo e Diana si presentò sul red carpet sfoggiando un abito sottoveste di seta blu scuro con dettagli in pizzo nero della prima collezione couture di John Galliano come direttore creativo di Dior, abbinato a collana girocollo di perle e zaffiri e una Lady Dior che ora torna nei negozi in edizione limitata di 200 pezzi e al prezzo di 5.000 euro. La versione 2022 è in raso blu con dettagli in strass.

La storia della borsa è ricca di intrecci come quella della famiglia reale. Nel 1995, l'allora First Lady Bernadette Chirac chiese all’organizzatrice di eventi Françoise Dumas di scegliere un regalo dalla boutique Dior per la Principessa del Galles, attesa per il tè al palazzo presidenziale dell'Eliseo durante una visita in Francia. Lei notò una piccola borsa di stoffa che allora era conosciuto come Chouchou, caratterizzata da un piccolo manico superiore, dalla forma squadrata, dalla texture trapuntata che riprendeva il motivo a punto cannage delle sedie Napoleone III dove sedevano le guest delle sfilate di Christian Dior e da ciondoli pendenti che riproducevano le lettere del logo. In quel momento gli artigiani della Maison stavano lavorando ad un prototipo in pelle e fu in quel materiale che la borsa venne regalata alla Spencer. Il risultato fu amore a prima vista. La royal la indossò in moltissime occasioni. La prima volta fu durante l'inaugurazione della retrospettiva di Paul Cézanne al Grand Palais di Parigi, poi in Argentina per un viaggio ufficiale e da quel momento diventò la sua preferita tanto che la borsa finì per essere così strettamente associata alla principessa da venire ribattezzata in suo onore Lady Dior, dato che in Francia, nonostante avesse perso il titolo ufficiale, l’ex moglie di Carlo era ancora chiamata Lady Diana.

La storia d'amore della principessa Diana e la Maison Dior ha coinciso con gli outfit anni ’90 della principessa che esprimevano un nuovo senso di libertà. Lontana dalla royal family, Diana poteva finalmente respirare e risplendere sotto i riflettori azzardando look fino a quel momento impensabili per il diktat di corte come costumi leopardati, scollature audaci, trasparenze, abiti di couture. Ed è questo che viene raccontato in The Crown 5 e celebrato dalla nuova bag di Dior. Spencer non è più l'ingenua adolescente obbligata a indossare abiti meringa dai colori pastello e maglioni informi, ma è una donna adulta e indipendente, padrona del suo destino. Ed è così che vogliamo ricordarla, bellissima e libera con la sua Lady Dior al braccio.