Calcola il tuo ascendente

Vedi tutti

La femminilità futurista nella collezione Mugler FW21

Bella Hadid, Lourdes Leon, Amber Valletta e le altre modelle sfoggiano le nuove sensuali creazioni di Casey Cadwallader

La femminilità futurista nella collezione Mugler FW21 Bella Hadid, Lourdes Leon, Amber Valletta e le altre modelle sfoggiano le nuove sensuali creazioni di Casey Cadwallader

Casey Cadwallader sceglie di nuovo il digitale per la collezione FW21 di Mugler, presentando un fashion film dinamico e accattivante co-diretto insieme a Torso Solutions. Improvvisamente, lo spettatore è catapultato in uno scenario distopico, una stanza bianca dove Bella Hadid, Lourdes Leon, Amber Valletta e le altre modelle si muovono sul ritmo sincopato della soundtrack techno. Bellissime e sicure di sé come solo chi indossa Mugler può essere, incedono su questa futuristica passerella, alternando salti e giravolte che le fanno sembrare personaggi di un videogioco stilosissimo. Intorno a loro c’è una misteriosa crew in morphsuits total white che compare e scompare grazie ad un gioco di ombre, luci stroboscopiche e zoom in e out, in costante bilico tra ciò che accade davanti e dietro la telecamera.

Cadwallader si diverte a raccontare la nuova donna del brand come fosse la mistress di un racconto sci-fi, una moderna evoluzione delle top model vestite da Thierry Mugler, le stesse che sembravano divine cyborg nel video cult degli anni ’80 Too Funky di George Michael. Come il suo predecessore, anche il nuovo direttore creativo disegna abiti che avvolgono e sublimano il corpo femminile, proponendo una femminilità forte, sensuale, quasi aliena. Alla base di tutto c’è un alternarsi di contrasti, di vuoti e pieni, di pelle esibita e nascosta (questa volta sottolineati anche dall’uso del color blocking): cut out dress, catsuit aderentissime, body bondage couture, leggings a vita alta, trench decostruiti, giacche dalle spalle affilate, gonne rah-rah e denim patchwork. La novità di questa stagione sono gli accenni di colore che spezzano il nero dominante, ma anche i materiali come la rete con motivo a stelle, il techno jersey e lycra riciclata che ha una sorta di effetto liquido. Anche gli accessori, dalle micro chain alle scarpe realizzate in partnership con Jimmy Choo sono interessanti e super sexy.

A rendere ancora più speciale sia collezione see-now-buy-now sia la presentazione è il cast stellare e super inclusivo. Come sempre, dalla sua nomina a direttore creativo, Cadwallader porta in passerella una vera e propria celebrazione della femminilità in ogni sua sfumatura, scegliendo modelle multietniche e con corpi diversi: dall’amatissima Bella Hadid a Lourdes "Lola" Leon, dall’iconica top degli anni ’90 Amber Valletta a Jill Kortleve, da Dominique Jackson a Kai-Isaiah Jamal.