ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

5 pattern trend dell'autunno/inverno 2021

Animalier, patch-work e fiori espressionisti domineranno i look della nuova stagione

5 pattern trend dell'autunno/inverno 2021 Animalier, patch-work e fiori espressionisti domineranno i look della nuova stagione

Il futuro della moda è brillante e audace che mai, guidato dai nuovi pattern trend più interessanti della stagione in arrivo. Eccoci nuovamente a voltare pagina verso una stagione autunno/inverno che si prospetta in presenza. Insieme ai ritrovati eventi live, come per le principali attrazioni del Fashion Month di settembre, il rientro a scuola ed in ufficio, torna anche la voglia di esprimersi attraverso i look che indossiamo.

Ad dichiarare il tanto desiderato ritorno ad una nuova normalità, sono pattern audaci e capaci di farvi notare tra la folla. Capitani indiscussi di ogni look, durante la stagione fredda sono un grande alleato in fatto di stile e styling, portano colore nelle giornate più grigie e buie e sono perfetti per esprimere stati d'animo e messaggi con il proprio modo di presentarsi. In passerella abbiamo visto tornare la logomania e l'animalier, ma anche twist inaspettati fra grandi classici e novità. Scopriamoli insieme!

 

Logo-mania

Indossare un logo è una scelta fortemente identitaria secondo la storia: prima gli eserciti, le casate nobiliari, le squadre sportive e poi la moda, hanno dimostrato la potenza di sfoggiare un simbolo distintivo a cui associare valori e credenze. La logomania è una tendenza lanciata probabilmente da Coco Chanel, la prima ad imprimere le sue iniziali sui suoi prodotti di lusso: dopo di lei, tutti da Louis Vuitton, Christian Dior, Versace, Fendi, Gucci, Burberry, Balenciaga e Celine hanno rispolverato la loro firma per imprimere il valore del marchio su un capo o accessorio. La contemporanea Marine Serre è la prova che la simbologia parla all'essere umano in modi affascinanti, visto l'enorme successo del suo logo a mezza luna che decora all over i prodotti più amati del brand.

 

Patch-work

Il do-it-youself è stata una costante dello scorso anno, e come tutti i fenomeni sociali si riflette anche sulle passerelle: il concetto del patch-work mette insieme infinite combinazioni di fantasie e regala un effetto quasi "non-finito" a scarpe, abiti, cappotti e maglioni per la stagione fredda, in un crossover tra un progetto d'arte ed una sessione pomeridiana di decoupage. In passerella sono Etro, Moschino e Chloè a giocare con la nuova fantasia, perfetta per chi non ama prendere decisioni troppo nette e vuole tutto, e subito. 

 

Animalier

L'animalier torna a regnare sovrano, per risvegliare l'istinto e l'animo selvaggio ben poco espresso dalla moda comoda e funzionale delle stagioni passate. Oltre al classico leopardato, lo zebrato e le stampe in cocco e rettile appare anche un altro animale nella stessa area semantica: la mucca. Il cow-print ha un sapore western, legato anche all'estetica cottagecore e bucolica tanto amata nell'ultimo periodo, che si lega perfettamente a materiali più pesanti come la pelle e la eco-pelliccia. Il cow-print sarà il vero protagonista del 2021.

 

Aprés-ski mood

L'aprés-ski è il nuovo momento glamour del periodo invernale dove ci si concentra più su come scaldarsi che su come vestirsi. Ecco perchè le fantasie "invernali" dei maglioni in lana dopo-sci, tra righe, zig-zag e ricami in rilievo fatti in morbida lana quest'autunno/inverno saranno ovunque. In fondo, vivere cozy non è un così grande peccato, specie se si indossano i brand promotori di questa nuova tendenza in passerella come Molly Goddard, Junya Watanabe, MM6, Etro, Balenciaga, Paco Rabanne, Chanel, e Vivienne Westwood.

 

Fiori d'autunno

"Floreale? Per la primavera? Avanguardia pura" avrebbe detto il personaggio ispirato ad Anna Wintour ne Il diavolo veste Prada. Ma accade che durante il Met Gala 2021, la stessa Anna Wintour stessa indossato un abito a fiori, consacrando la fantasia floreale a must dell'autunno-inverno. Nel processo di cambio di stagione gli abiti floreali sono solitamente i primi a salutare gli scaffali dell'armadio, ma non quest'anno: in passerella sono sbocciati capi e accessori a tema floreale, da puffer coat ad abiti, in tonalità autunnali e calde ma anche in una palette più fredda e ghiacciata. Simone Rocha e Oscar de la Renta, Dries Van Noten e Preen by Thornton Bregazzi interpretano in modo magistrale una voglia di primavera e bellezza naturale che accompagna durante tutto l'anno, in modo quasi malinconico.