ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Cowboy boots: il trend dell'estate 2021

Gli stivali "texani" ritornano per un’estate all’insegna del country-chic

Cowboy boots: il trend dell'estate 2021 Gli stivali texani ritornano per un’estate all’insegna del country-chic

"These boots are made for walking,
And that’s just what they’ll do,
One of these days these boots are gonna walk all over you

Cantava Nancy Sinatra nel 1966, riferendosi proprio a loro: gli stivali texani. Questi ultimi a distanza di decenni continuano ad essere i protagonisti indiscussi delle passerelle. I camperos, infatti, rappresentano un souvenir di vita che sembra determinato a non abbandonare le correnti di una moda che sfugge al presente per indossare il passato. Infatti i cowboy boots portano con sé un importante background ricco di storia e curiosità.

Storia ed evoluzione dei texani

In origine calzatura prediletta dai conquistadores spagnoli, gli stivali texani furono resi famosi per la prima volta dai cowboy del Far West, che conferirono ad essi il compito di facilitare l’inserimento dei piedi nelle staffe e minimizzare il rischio di scivolare durante l’equitazione. Abbandonata la loro utilità, i camperos divennero un vero e proprio fashion trend solo nel 1923, quando le donne texane decisero di tirar fuori gli speroni scendendo in piazza per festeggiare il 75º anniversario della fondazione della città di Fort Worth. Circa vent’anni dopo conobbero la loro popolarità nell’industria del cinema, dove venivano indossati fuori e dentro il set dalla coppia più amata di sempre: Dale Evans e Roy Rogers. La vera notorietà arrivò con Marilyn Monroe: la diva di Hollywood amava indossarli con jeans e camicia, connubio che funzionò al punto da divenire il look del momento.

Risale al 1970 l’interpretazione patriottica e sexy del texano: Raquel Welch, in Il caso Myra Breckinridge, li sfoggiò con addosso esclusivamente un trikini a stelle e strisce, provando così il fatto che per rendere iconico un look bastavano solo un paio di texani ai piedi ed il gioco era fatto. Con l’arrivo della disco-era negli anni ’80, gli stivali camperos divennero la prima scelta delle ragazze dello Studio 54, che li abbinavano a pantaloni di pelle o mini dress con scollo a V. Questo trend non sfuggì di certo a Lady D che da vera icona della moda ribelle e poco conforme agli standard reali nel 1988 si presentò ad un incontro di polo con una giacca, un paio di jeans, un berretto da baseball e ai piedi un paio di stivali texani in suede marrone. Dal 2014 in poi, per queste calzature iniziò una vertiginosa scalata della scena fashion. A riportare in auge questo ibrido di avanguardia e nostalgia fu Raf Simons che, utilizzano il suo ruolo di direttore creativo presso Calvin Klein, focalizzò la sua ricerca estrosa proprio sulla multiculturalità degli USA, in un momento in cui l’appropriazione culturale di certi simboli era al centro del dibattito internazionale. L’animo degli States e il suo spirito western, venne così custodito e reinterpretato da tutti i maggiori designer che videro in questa calzatura l’essenza di uno spirito libero appartenente ad una cultura d’oltreoceano che non ha mai smesso di sorprendere.

 

I cowboy boots in passerella

Gli stivali texani conferiscono agli outfit una nota pura, autentica, eclettica, dove si richiede personalità e una buona dose di carattere. La palette cromatica è solitamente neutra, prevalgono il nero, il marrone, il bianco ed il nude. Ma perché non azzardare anche con colori pastello, fluo o dettagli pitonati?
Le cuciture sono di solito riportate in colori a contrasto e talvolta vengono impreziositi da borchie, ricami e motivi patchwork dai diversi colori, che li rendono iconici ed impregnati da vibes country e sfumature indie.

Li abbiamo visti come protagonisti delle sfilate di Marques Almeida, Burberry, Bottega Veneta, Isabel Marant, Kenzo, Tommy Hilfiger, Chloè, Margiela, Miu Miu, Acne Studios, Off-White e Dior. Questa categoria merceologica risulta poliedrica, versatile ed estrosa allo stesso tempo. La moda si evolve per contrasti, infatti alcune delle creazioni più belle e potenti nascono dagli accostamenti più sorprendenti e meno logici.

 

Come indossare i cowboy boots

Quindi.. come abbinare i texani per rendere unico un outfit? Per un look casual-chic ottimo l’accostamento con dei flared jeans, gonne a balze dai motivi floreali, shorts e la combo top e camicia over o cardigan, oppure con abiti chemisier con cintura in vita dal tocco boho-chic, ma perfetto anche con un tailleur o un paio di bikers a prova di città. Più che approvato il total denim che conferisce al look un ulteriore vibe country.

Come dire no ad un tubino nero e ad una gonna longuette, oppure ad un minidress floreale a balze o un pantalone skinny in ecopelle nera. È perché no? Impreziosire il nostro stivale con un nostro tocco personale, come un bandana o delle catene legate su di esso. Infine, se volete esagerare, l’aggiunta di un cowboy hat o una borsa in suede a frange vi renderà delle vere modern caballere.

È inutile dire che con un paio di texani ai piedi si possono creare infiniti ed inediti connubi ed è difficile sbagliare non essendoci margine di errore, quindi sbizzarritevi è rendeteli assoluti protagonisti dei vostri look. Gli stivali texani sono il perfetto esempio di “moda che resta vince” e ne  rappresentano un’equazione fashion destinata a rimanere intatta a lungo. Così nss G-Club ha selezionato per voi gli stivali texani più hot del momento. Enjoy!

MIU MIU

MIU MIU

GOLDEN GOOSE

GOLDEN GOOSE

EVA MINGE

EVA MINGE

OFF-WHITE™

OFF-WHITE™

SAINT LAURENT

SAINT LAURENT

PARIS TEXAS

PARIS TEXAS

VERSACE

VERSACE

8 BY YOOX

8 BY YOOX

BOTTEGA VENETA

BOTTEGA VENETA

BURBERRY

BURBERRY

Kentucky's Western

Kentucky's Western

SENDRA

SENDRA