Calcola il tuo ascendente

Vedi tutti

Come le Bratz sono diventate icone di stile della Gen Z

Da Olivia Rodrigo ai creators di Tiktok, perchè tutti giocano a vestirsi e truccarsi come le bambole dei primi anni 2000

Come le Bratz sono diventate icone di stile della Gen Z Da Olivia Rodrigo ai creators di Tiktok, perchè tutti giocano a vestirsi e truccarsi come le bambole dei primi anni 2000

Complice l’attesa per il live action con Margot Robbie e l’effetto della febbre del rosa che ha contagiato molte celebrities come Kim Kardashian e Nicola Peltz Beckham, Barbie e il Barbiecore stanno plasmando l’estetica del 2022. Proprio come all’inizio del millennio, però, c’è un gruppo di bambole pronte a rubare al giocattolo Mattel lo scettro di icona di stile dell’anno: le Bratz. Chi meglio di loro, con il trucco pesante e elaborato, le platform, le baby tees, gli abitini attillati, i top a farfalla e i pantaloni cargo, incarna la nostalgia della Gen Z per la moda Y2K che negli ultimi tempi sta ispirando designers e stars? Aggiungiamo la resistenza del mondo adulto ad acquistarle perchè promotrici di un'estetica sexy e da pop star ed ecco incarnato l'oggetto di un desiderio adolescenziale che oggi può diventare realtà. Siamo sicuri che Yasmin, Chloe, Sasha e Jade, le Bratz OG, adorerebbero oggi le creazioni girly di Blumarine, visto che sono state tra le prime a sfoggiare il set di Miu Miu o gli abiti effetto pop-corn Chet Lo e impazziscono per i Kiki Boots di Heaven by Marc Jacobs.

@euphoric_gal My name is Sasha so I didn’t do one for me(*''*) #ootd #tiktokfashionmonth #bratz #y2kaesthetic #thrifted #altfashioninspo #vintage need to know x goosebumps longer version DJ Lilli - DJ LILLI
@mia.salinass Bratz Doll #bratzchallenge #fyp #bratz #barbie #foryoupage #viral #xyzcba original sound - Addy Rae
@dianamenav Por fin logré esta idea de video!! Cuál era su bratz favorita? #bratz #parati #fyp #outfits original sound - Addy Rae
@fauxrich channeling miss Yasmín today #bratz #bratzchallenge #outfits original sound - Addy Rae
@girlwalkingonfire BRATZ коврик от @smeek_on можно рассмотреть поближе в моем inst:girlwalkingonfire
@ilhamreads_ my whole childhood #bratz#cloe#yasmin#jade#sasha#pinterest#bookaesthetic#booktok#bookish#fyp#foryoupage original sound - Ilham

Quando nel 2001 le Bratz hanno fatto la loro comparsa sugli scaffali erano qualcosa di decisamente diverso da tutto ciò a cui il mondo dei giocattoli era abituato. A differenza della Barbie, le bambole create da Carter Bryant erano tutto fuorché classiche. Caratterizzate da corpi dalle proporzioni volutamente irreali con teste enormi, lunghe chiome fluenti, grandi bocche e occhi a mandorla, nasini petit e corpi sottili, gambe lunghe e piedi grandi, le Bratz erano una reazione al canone di perfezione lanciato da Barbie. Anche il loro guardaroba era decisamente audace e diverso da quello conservatore delle cugine della Mattel: ispirato allo streetstyle dell’epoca Y2K i look delle dolls prendevano ispirazione dai look delle pop star di fine 90s come Britney Spears, le Destiny’s Child, Christina Aguilera, Avril Lavigne e le Pussycat Dolls. Questo un mix di elementi differenti profumava di quel controsenso estetico tipicamente Y2k in cui pantaloni cargo, cropped top, minigonne a quadri, jeans a vita bassa convivevano con cappotti foderati di pelliccia, canotte, baby tees, stivali al ginocchio, cappellini, occhiali da sole, platform vertiginose, body chains e orecchini vistosi. Il look era troppo "adulto" per molti genitori, che le consideravano troppo sexy per essere dei giocattoli per bambini, e quindi, si rifiutavano di regalarle ai loro figli.

Negli ultimi anni, da quando la Gen Z ha scoperto il fascino della moda Y2K e dopo che la #BratzChallenge che invitava i fan delle bambole a ricreare il make-up delle Bratz nella vita reale ha oltrepassato i confini del beauty, su TikTok si sono moltiplicati i profili di creators che replicano alla perfezione i look di Yasmin, Chloe, Sasha e Jade. Perché vestirsi come un giocattolo di vent’anni fa? Un ruolo importante lo ha l’effetto nostalgia, ma, archiviato questo sentimento collettivo, pare che i motivi principali di questa Bratz mania siano due. Il primo: i bambini che giocavano con queste bambole dai look eccentrici hanno sempre sognato di vestirsi come loro e, ora che sono cresciuti, possono farlo. Un po’ come stanno facendo anche molte giovani celebrities che, evidentemente, si ispirano al guardaroba delle Bratz per i loro outfit: da Olivia Rodrigo ad Emma Chamberlain, da Iris Law a Cindy Kimberly, da Kylie Jenner e l'iconica Chloe Cherry. Il secondo motivo è perché le Bratz, con la loro estetica eccessiva e allo stesso tempo cool, sono uno statement che grida passione per una moda che segue le tendenze come forma di espressione: "Ogni volta che mi vedo allo specchio con indosso un vestito ispirato alle Bratz, sento che sto mostrando al mondo chi sono, quanto mi sento bene nella mia pelle. È un modo per acquisire fiducia e amore per me stessa". La tiktoker @isiifernandeez ne è convinta. Esiste qualcosa di meglio di giocare con le bambole che amavamo da piccoli e, così, elevare il nostro stile personale e la nostra self confidence?