ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Chi è Jill Kortleve, la modella che ha conquistato le passerelle delle Fashion Week

Jacquemus, Chanel, Valentino, Mugler e tante altre Maison hanno scelto la bellezza atipica dell’olandese per i loro show

Chi è Jill Kortleve, la modella che ha conquistato le passerelle delle Fashion Week Jacquemus, Chanel, Valentino, Mugler e tante altre Maison hanno scelto la bellezza atipica dell’olandese per i loro show

Con la sfilata di Jacquemus fra i campi di grano che ha segnato il ritorno dell'estetica bucolicaJill Kortleve ha chiuso una serie di Fashion Months indimenticabili. La modella olandese è stata una delle protagoniste delle più importanti sfilate, salendo in passerella al fianco di top model affermate come Gigi Hadid e Kaia Gerber. È stata una femme fatale in sottoveste di seta e pizzo per Fendi e una dominatrice per Mugler; ha tinto i capelli di rosso per Alexander McQueen; mentre ha indossato un abito di pelle per Valentino e una giacca di ispirazione militare e un look più romantico per Chanel; si è trasformata in creatura acquatica per Versace in Versacepolis. E non solo.

L’ultima modella curvy a partecipare ad uno show della Maison di Rue Cambon era stata Crystal Renn alla presentazione della collezione Cruise 2011. Essere scelta da Chanel per Jill è stato un sogno diventato realtà, come ha scritto sul suo profilo Instagram @jilla.tequila

Non riesco a credere che sia davvero successo ma, per concludere in bellezza questo fashion month, ho partecipato alla mia prima sfilata di moda per Chanel. Sono così grata per questo momento e per tutti coloro che l'hanno fatto accadere; c'è un cambiamento molto necessario che sta accadendo sulle passerelle e sono orgogliosa e mi sento grata di farne parte. 

Nata ad Amsterdam nel 1994, Jill ha conquistato tutti con il suo viso perfetto, le forme sensuali e i tratti esotici, regalo delle origini olandesi, surinamesi, indonesiane e indiane, ma, soprattutto con la sua self-confidence. 

La ventenne ha capito presto che la sua bellezza lontana dai tradizionali diktat imposti dal fashion business la rendeva unica.

Sono cresciuta in una piccola città nel sud dell'Olanda, dove ho sempre avuto la sensazione di dover comportarmi, apparire e vestirmi in un certo modo per compiacere gli altri. Mi ci sono voluti circa 22 anni per capire che ero io ad avere il controllo sulla mia stessa vita. Così ho preso una grande decisione, ovvero di smettere di concentrarmi sul mio peso. 

Ha detto in un’intervista, sottolineando il suo impegno contro il body shaming:

Adesso, voglio ispirare ragazze e ragazzi, e dimostrare che va bene non rispettare gli standard di bellezza, va bene essere una donna di colore, va bene avere baffi e peli sulle braccia, e va bene anche non avere la pancia piatta.

La carriera di Kortleve è iniziata quando la sua migliore amica ha fondato l’agenzia The Movement Models, nota per il suo scouting inclusivo, e le ha offerto un ingaggio. Il suo primo contratto è stato per Nike. Poi sono seguiti shooting e campagne per American Apparel, Fenty Beauty, Zara, ma la vera popolarità è arrivata con una campagna beachwear di H&M. Il suo esordio in passerella, invece, è stato da Alexander McQueen durante la settimana della moda di Parigi FW19.

Il suo stile non è cool solo durante le fashion week, come testimoniano i tanti scatti di streetstyle del suo account IG. Il suo capo preferito? 

Sicuramente i miei vestiti da palestra. Voglio dire, fa bene al lavoro, alla palestra, andare a fare la spesa, rilassarsi e dormire. Semplicemente perfetto.