ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Lo stile pop-punk è ufficialmente tornato

È arrivato il momento di rispolverare borchie, calze a rete e voglia di rocknroll

Lo stile pop-punk è ufficialmente tornato È arrivato il momento di rispolverare borchie, calze a rete e voglia di rocknroll

Negli ultimi mesi diversi trend anni '90 e 2000 si stanno (nuovamente) facendo spazio nel mondo della moda, e questa volta li sentiamo arrivare a suon di riff di chitarra. Infatti, lo stile pop-punk è tornato, e sono le ricerche online di luglio 2021 a dimostrarlo: un'esponenziale aumento di interesse per gli elementi chiave che caratterizzano lo stile, parte di una subcultura metropolitana dall'aura ribelle e cool. Secondo gli insights di Stylight, piattaforma che studia e prevede le tendenze di mercato, le ricerche sono cresciute del +48% per le calze a rete ed i net top, +25% per i combat boots stringati fino al ginocchio, +14% per le cinture borchiate e +17% per i capi in tartan come pantaloni, gonne e abiti. Sulle passerelle di Chanel Resort 2021-22, Celine Fall-Winter 2021 e Saint Laurent Fall-Winter 2021 si evidenzia la scelta di un'estetica che si divide tra fantasia dark e guizzi pop pervadendo l'alta moda. È giunto il momento di reagire, e la moda lo conferma: lo stile pop-punk è tornato, con le sue colorazioni vibranti e neon combinate al nero, gli eccessi e la voglia di esprimere tutta la nostra energia.

 

L'estetica pop-punk

L'estetica pop-punk è un'evoluzione commerciale - e mescolata con la cultura pop degli anni 2000 - del punk nato negli anni '70 in Inghilterra, di cui la designer e attivista Vivienne Westwood si è fatta portavoce nel mondo fashion. Tatuaggi, piercing e capelli colorati sono all'origine della corrente ribelle per eccellenza, che nella sua versione pop contemporanea ha una carica sociale molto meno violenta e più concentrata sulla musica e sull'estetica. È TikTok ad aver salvato il pop-punk grazie ai video virali e al forte impatto estetico diffuso anche grazie ad artisti come Lil Peep e Juice WRLD, che hanno fatto innamorare la Gen-Z attraverso la fusione di hip-hop e pop-rock. Calze a rete, capi in tartan, rockband tees, pantaloni in pelle, platform vertiginosi delle creepers, top a rete e inserti metallici sono il must nell'armadio di ogni contemporaneo amante del pop-punk.

 

Old school pop-punk nostalgia 

I Sum 41 in sottofondo a The O.C. nei pomeriggi passati a tingere le unghie di nero e le urla a squarciagola sulle note di I Just Wanna Live dei Good Charlotte sono un ricordo vivido per molti Millennials. Le scarpe da avere erano le Vans a scacchi o Converse da decorare a penna, perchè l'estetica legata al mondo del punk è tutt'uno con la cultura dello skate. Uno stile che include da sempre anche le ragazze. Da Hailey Williams, voce dei Paramore, alla "principessa del pop-punk" Avril Lavigne: il suo enorme successo musicale ha fatto diffondere a macchia d'olio anche il suo stile basato sull'uso di accessori con borchie, teschi e catene ma con un twist femminile, come tulle abbinato ad anfibi, dettagli fucsia e fiocchi di raso nero, make up nero messy ma realizzato con cura. Indimenticabile anche Taylor Momsen, per gli affezionati Jenny Humprey di Gossip Girl, e la sua dedizione alla musica e ai concerti dopo la parentesi sul piccolo schermo: look eccentrici e dark ma iperfemminili, come il suo smokey eye nero sempre sfumato, così glam!

 

Le nuove icone

Ora il trend viene visto sotto una nuova luce, grazie anche alle nuove icone che lo hanno riportato fra le tendenze o ne hanno abbracciato il mood. Travis Barker, batterista dello storico gruppo pop-punk Blink 182, è tornato alla ribalta anche grazie alla relazione con la regina degli avocado smoothie Kourtney Kardashian; sempre nel mondo della musica Willow SmithMachine Gun Kelly con la sua fidanzata Megan Fox. Anche il mondo della moda è complice di questo grande ritorno: Selena Gomez che indossa calze a rete con un completino tartan, Bella Hadid con ciocche di capelli colorate e un chiodo oversize in pelle, Dua Lipa e Kendall Jenner nei panni di una goth-queen, la 18enne Olivia Rodrigo in cima a tutte le classifiche con le sue hit da cantare a squarciagola. In Italia, sono i Mäneskin a portare alta la bandiera dello stile rock'n'roll, con i loro look irriverenti. 

 

I brand da seguire

Anche questo inverno tartan e calze a rete non abbandoneranno i look dei fashionistas, ecco perchè la corsa al prossimo capo dal mood pop-punk è già iniziata. Alcuni brand da seguire come riferimento sono Vivienne Westwood, Marc Jacobs e la sua nuova linea Heavn, e Simone Rocha, a cavallo tra punk puro e romanticismo gotico. I grandi nomi della moda propongono creepers e combat boots per tutti i gusti, tra Prada, MiuMiu, Balenciaga e Marni, mentre Alohas presenta la nuova collezione strettamente vegan. Le mary-jane laccate di Nodaleto sono perfette per ottenere un mood un po' grunge in ogni look, come i capispalla in tartan rosso di Red Valentino. Calze a rete e mesh top come se piovesse: i modelli di di Y Project e Marine Serre sono all'ultimo grido da stratificare o da indossare fieramente per dimostrare quanto punk c'è in voi. Non solo alta moda, anche brand emergenti e fast fashion come Revolve, I.am.Gia, Urban Outfitters, Betsey Johnson, Ashley Williams, si sono adeguati al trend dando un twist dark e ironico alle proprie collezioni.