ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

La moda nel nuovo reboot di Gossip Girl

Outfits più minimal, genderless, con capi e accessori di brand emergenti

La moda nel nuovo reboot di Gossip Girl Outfits più minimal, genderless, con capi e accessori di brand emergenti
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@gossipgirl
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Pinterest
Image from Pinterest
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Pinterest
Image from Facebook
Image from Twitter
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
Image from Pinterest
Image from Pinterest
Image from Twitter
@constance.girl
@constance.girl
Image from Pinterest
Image from Pinterest
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
@jordanalexandersource
Image from Pinterest
Image from Pinterest
@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
@dream.instyle
@dream.instyle
@dream.instyle
@jordanalexandersource
@constance.girl
@jordanalexandersource
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Imdb
Image from Twitter
@laudreyishot
Image from Pinterest
@jordanalexandersource
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
Image from Twitter
Image from Twitter

Hello, Upper East Siders, Gossip Girl è tornato. L’8 luglio HBO ha mandato in onda i primi episodi del reboot, mandando in estasi tutti i nostalgici della serie OG e tutti i fashion addicted che non vedevano l’ora di dare uno sguardo ai nuovi outfits dei ragazzi più cool di New York. Basta poco per capire che Blair e Serena hanno lasciato il loro posto e il loro guardaroba pieno zeppo di Dior e Marc Jacobs ad uno stile più contemporaneo, realizzato per conquistare la Gen Z e, per questo, inevitabilmente influenzato da Instagram e TikTok, come ammette anche Eric Daman, il costumista che ha lavorato su entrambe le versioni di Gossip Girl. Rispetto ai sui predecessori, la crew di studenti che si siede nel 2021 sulle scale del MET ha uno stile più ibrido, gender fluid, minimalista, un po’ slacker anni ’90. Ama mescolare grandi brand come Gucci con tanti emergenti come Monse, Cinq à Sept, BodeLaQuan Smith e Christopher John Rodgers ed alterna felpe varsity XXL indossati con biker shorts e sneaker a micro abiti attillati, un po’ come le influencer di IG. 

Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Imdb
Image from Twitter
Image from Twitter

Il personaggio che più rappresenta la moda dei nuovi episodi è sicuramente Julien Calloway (Jordan Alexander). Ad ispirare i suoi look, molti acquistati per lo più su Mytheresa o The RealReal, sono state le immagini di Kaia Gerber, Sofia Richie, Hailey Bieber (soprattutto nel servizio di vogue Paris in cui reinterpretava scatti iconici di Lady Diana) e Adut Akech per il modo unico in cui interpreta lo streetwear internazionale. 

Julien introduce una nuova schiera di uniformi scolastiche di genere neutro. - Ha spiegato Daman a Variety - Sulla sua moodboard, ci sono le immagini delle Destiny’s Child ai VMA. È stata una sfida entusiasmante colmare il divario tra quell’atmosfera e la moda contemporanea all’interno dei confini delle uniformi scolastiche.

@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
@constance.girl
Image from Pinterest
Image from Pinterest
@jordanalexandersource
Image from Pinterest
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@jordanalexandersource
@constance.girl

Se l’influencer è il personaggio che tutte vorranno copiare (il primo look della Couture di Jean Paul Gaultier non sembrava perfetto per lei?), quello più attento alle battaglie sociopolitiche che hanno infiammato i media negli ultimi tempi come il movimento Black Lives Matter è la sorellastra Zoya Lott. Le borse che sfoggia negli episodi, infatti, vengono da librerie di proprietari neri, come Revolution Books ad Harlem, Adanne in Dumbo o Word Up a Washington Height. Anche molti dei capi che indossa sono di Black owned brand, iniziando dalle platform sneakers Beyoncé x adidas Superstar che ha scelto per i primo giorno alla Constance Billard. Daman ha usato il guardaroba di Whitney Peak per dare voce alle minoranze e riflettere l’inclusività del cast anche attraverso l’abbigliamento, ma anche per ricordare ai fan Jenny Humphrey, con il suo mood grunge, i combat boot e le camicie a quadri in flanella:

Zoya è la ragazza nuova in città. Viene da un background economico diverso e le sue aspirazioni sono più sociopolitiche. È una scrittrice e un'attivista, ed era importante fondere tutto questo nel suo guardaroba. Questo per me significava trovare negozi di abbigliamento e librerie di proprietà di neri. Indossa una tote di Revolution Books, dalla libreria di proprietà nera qui a New York.

Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
@dream.instyle
@jordanalexandersource
@gossipgirl
Image from Twitter
@jordanalexandersource

La gente paragona Max Wolfe a Chuck Bass. Per questo Daman ha studiato per lui una serie di look un po’ dandy, ma aggiungendo qualcosa di più giocoso e mixando capi anche inizialmente concepiti per il womwnswear, come una camicetta rosa in pizzo di Paco Rabanne.

Rappresenta una nuova identità maschile che è più fluida, che è pansessuale. – Ha detto il costumista a Variety - Indossa una camicetta di pizzo da donna e la indossa come un pezzo per combattere gli stereotipi di genere. È un dialogo che questa generazione ha molto sentito e che non avremmo potuto avere durante la serie originale.

Image from Facebook
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Pinterest

Nonostante il reboot di Gossip Girl sia pieno di moda, intrighi e personaggi interessanti, in molti sentono la mancanza di Blair Waldorf, ma i fan si possono consolare perché, in parte, la eredità di stile è preservata da Audrey Hope (Emily Alyn Lind). La ragazza ha uno stile efforless da "American Ragdoll princess" ed è abilissima ad abbinare calzettoni e pull maschili, headband e fiocchi, cardigan preppy e leggings.

 

@dream.instyle
Image from Pinterest
@laudreyishot
@constance.girl
@dream.instyle
@constance.girl
@constance.girl
Image from Pinterest

A difendere la memoria di Blair, insieme a Audrey che ha per icona non Audrey Hepburn, ma Grace Kelly, ci sono anche Monet De Haan (Savannah Lee Smith) e Luna La (Zión Moreno) con le loro minigonne e le camicette firmate e i cerchietti tra i capelli.

Image from Pinterest
Image from Twitter
Image from Twitter
@constance.girl
Image from Twitter
Image from Twitter
Image from Pinterest
Image from Twitter
Image from Pinterest

Akeno "Aki" Menzies (Evan Mock), coi suoi capelli rosa e i look streetwear, è lo skater boy del gruppo, uno che vedresti meglio girare per Brooklyn che per l’Upper Eastside. I suoi essential? Felpe con cappuccio, camicie in flanella, pantaloni cargo e jeans baggy di marchi come Alexander McQueen e Thom Browne.

Image from Twitter
Image from Pinterest