ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Il ritorno del pattern "psichedelico" anni '70

Torna di tendenza sulle passerelle e nella cultura pop la stampa della trippy culture dell'epoca

Il ritorno del pattern psichedelico anni '70 Torna di tendenza sulle passerelle e nella cultura pop la stampa della trippy culture dell'epoca

In linea con l'escapismo estivo e dei colori vibranti, la moda riflette il turbinio di emozioni con il ritorno della fantasia psichedelica. Figlia dei tardivi anni '60, o meglio figlia dei fiori, è ancora oggi indossata dagli affezionati alla cultura dell'epoca, dove i colori fusi tra loro e le linee fluide erano perfettamente in linea con l'estetica hippie, libertina e anticonvenzionale. Negli anni '80 è stata sostituita dall'estetica disco, ma dagli anni 2000 brand come Emilio Pucci e Dries Van Noten hanno ricominciato ad inserirla nelle proprie collezioni Primavera/Estate. Oggi, il suo ritorno sulle passerelle ufficializza la il mood nostalgico delle tendenze anni '70 e la porta ovunque quest'estate. Raf Simons, Tom Ford, Gabriela Hearst, Rodarte e The Attico sono solo alcuni dei nomi che hanno scelto la fantasia 70s per i look estivi, sfruttando la commistione di colorazioni acide e neutre e il ritorno alla vita sociale. La tendenza è tornata, ed nss G-Club vi racconta qualche dettaglio in più sulla storia e l'evoluzione della fantasia psichedelica.

 

Le origini

I dettagli che contraddistinguono la fantasia psichedelica sono principalmente i soggetti fantastici, le spirali caleidoscopiche a contrasto, i colori acidi e i dettagli particolari. Tutti questi elementi sono riconducibili e ritrovabili nell'arte della fine del ventesimo secolo: l'Art Nouveau francese, il Surrealismo, l'Op e la Pop Art sono correnti artistiche che mettono le fondamenta per lo sviluppo di un'utilizzo del colore forte e di simboli capaci di lasciare il pubblico sbalordito. 

 

Una storia Americana 

E' stata San Francisco l'epicentro della cultura hippie a livello mondiale negli anni '70, e proprio qui artisti come Wes Wilson e Victor Moscoso sviluppano il concetto dell' "arte allucinata" mixando colori e font peculiari per la creazione di poster di concerti. Sulla West Coast trovano vita i contrasti di colore basati su sfumature opposte nella ruota dei colori, che creano il forte impatto visivo della fantasia, oggi utilizzato anche nel tie-dye fai da te. Tutti i giovani californiani indossavano fieramente la stampa, simbolo di appartenenza alla cultura hippie e al mood di riconnessione con la natura e con la spiritualità tanto in voga prima del declino alla fine del decennio.

 

Il ritorno in passerella

L'influenza del cinema e delle celebrities sulla moda non è un segreto: ecco perchè dopo l'uscita del film Inherent Vice, adattamento in stile "trippy" di un classico del cinema noir nel 2013 e di "Jimi, All is by my side", film biografico sulla vita della rockstar Jimi Hendrix interpretato da Andrè Benjamin degli Outcast, la fantasia psichedelica torna nella cultura pop come un fulmine a ciel sereno. La stilista Anna Sui la utilizza nella Primavera/Estate 2014 per un'interpretazione personale dei festival, Emilio Pucci per abiti da sera echeggianti all'estetica hippie ma in chiave glam e nello stesso anno anche Dries Van Noten la rispolvera. Da quel momento, complice internet e la velocità di diffusione delle informazioni, è presente sulle passerelle, come nella distopica Primavera/Estate 2021 di Raf Simons, mentre viene utilizzata all'esagerazione da Collina Strada in proposte colore che hanno dell'ultraterreno e riproposta in chiave moderna dall'archivio storico delle vibranti stampe di Emilio Pucci.

 

Nella moda contemporanea

Su Tik Tok l'hashtag #tiedye ha più di 4.7 miliardi di visualizzazioni. Complice la pandemia e l'incredibile facilità di riprodurre in casa l'effetto simile alle spirali psichedeliche tanto amate dai figli dei fiori, la fantasia psichedelica affascina proprio tutti.  Anche designer emergenti come Paloma Wool, basata a Madrid, ed il brand americano che cavalca le tendenze della Gen-Z Lisa Says Gah scelgono la fantasia psichedelica per proposte divertenti e sexy perfette per l'estate. Kylie Jenner, Bella Hadid, Paloma Elsesser, Ella Hemhoff e tantissime altre la indossano per aggiungere ai propri look un pizzico di freschezza agli outfit estivi.