ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Mattel lancia la prima Barbie in plastica riciclata

Con Barbie Loves the Ocean la bambola più amata al mondo diventa green

Mattel lancia la prima Barbie in plastica riciclata Con Barbie Loves the Ocean la bambola più amata al mondo diventa green
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel

Nessun giocattolo ha saputo mantenere il passo coi tempi ed evolversi come Barbie. Nata a fine anni ’50 dalla mente di Ruth Handler come simbolo di rivendicazione dell'empowerment femminile, negli ultimi anni è riuscita a superare le accuse di promuovere un’immagine stereotipata e un livello di perfezione e magrezza irraggiungibile diventando sempre più body positive, inclusiva ed ora anche sostenibileMattel ha, infatti, appena presentato Barbie Loves the Ocean, una nuova linea composta tre bambole, realizzate al 90% da plastica riciclata, raccolta all’interno di 50 chilometri di corsi d’acqua in aree prive di sistemi formali per la raccolta dei rifiuti.

Oltre alle tre Barbie, la nuova collezione include anche una serie di accessori e playset ispirati al mare e alla spiaggia: una sedia a sdraio con ombrellone, asciugamano, paletta e secchiello; una rete e altri item per il beach volley; un chiosco (sempre realizzato con il 90% di plastica riciclata) dove la doll più amata di sempre può fare la pausa chiringuito con le amiche.

Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel

Barbie Loves the Ocean è solo uno dei tanti step che l’azienda statunitense sta compiendo per essere più green e avvicinarsi all’impatto zero. L’obiettivo finale di Mattel è quello di utilizzare esclusivamente materiali plastici riciclati, riciclabili o a base biologica al 100%, sia per quanto riguarda i prodotti sia per gli imballaggi, entro il 2030.

"In Mattel, consentiamo alle prossime generazioni di esplorare la meraviglia dell’infanzia e raggiungere il potenziale infinito che c’è in loro. Prendiamo sul serio questa responsabilità e continuiamo a fare la nostra parte affinché i bambini possano ereditare un mondo migliore." - spiega Richard Dickson, il presidente e chief operating officer dell’azienda.

Per "ispirare lo sviluppo di una coscienza ambientale nei più piccoli", la compagnia ha lanciato due nuovi progetti. Il primo è la campagna The Future of Pink Is Green che gioca con i colori, quello che da sempre è simbolo di Barbie e quello che rappresenta il mondo eco-friendly, per educare i bambini sull’importanza della sostenibilità. Il secondo è Barbie Racconta Come Aiutare il Nostro Pianeta, una serie di video educativi, inclusi nei vlog Barbie di Youtube, che insegna ai piccoli come prendersi cura del nostro pianeta anche con piccoli gesti quotidiani.

Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel
Courtesy of Mattel