Vedi tutti

Alicia Keys style evolution: dai primi anni 2000 ad oggi

Come è cambiata l’immagine della cantante dal suo esordio alla fase #nomakeup

Alicia Keys style evolution: dai primi anni 2000 ad oggi Come è cambiata l’immagine della cantante dal suo esordio alla fase #nomakeup

Alicia Keys è una delle artiste più amate e famose degli ultimi anni. Dal suo esordio nel 2001, ha venduto oltre 40 milioni di singoli, più di 35 milioni di album in tutto il mondo e vinto 15 Grammy Awards. Con la sua voce potente e il suo sound che mixa R&B, soul, funky e pop, ha dato vita a hit indimenticabili come Fallin’, No One o Empire State of Mind. A conquistare i milioni di fans, però, non è stato solo il suo talento, ma la capacità di combinare musica, bellezza e anima. C’è qualcosa in Alicia che la fa sembrare vera, naturalmente simpatica, un po’ come l’amica che tutti vorremmo avere. La sua scelta di abbandonare il trucco e le altre sovrastrutture imposte alle donne dalla società per mostrare il suo io più intimo e, in qualche modo vulnerabile, non fa altro che amplificare ulteriormente questo senso di vicinanza col pubblico.

Il 25 gennaio Alicia compie 40 anni e noi la celebriamo guardando come è cambiato il look della cantante dai primi anni 2000 ad oggi.

 

Hair

La filosofia no-makeup che Alicia Keys ha abbracciato dal 2016 si estende anche ai capelli. È infatti facile vedere la cantante con i capelli al naturale, con i ricci ben definiti e vaporosi che le incorniciano il viso. L'altro hairstyle che predilige è la treccia. Anche se nel corso degli anni, la star ha cambiato spesso look, passando da un caschetto al pixie cut, dalla frangetta ai capelli lunghi e liscissimi, sin dagli esordi non ha mai smesso di sfoggiare cornrows, fishtail braids e bubble braids. Una scelta, spesso accompagnata a dettagli decorativi come perline, fasce e baby hair, che ha un preciso significato, come lei stessa ha spiegato:

Sono sempre stata orgogliosa di indossare le trecce e mi piace conoscere il potere dei capelli. Mi sono sempre sentita come una regina quando indosso le trecce. C'è qualcosa di così bello nella loro blackness, nella mia origine africana con cui mi sento veramente connessa - E ha aggiunto - Ho letto un libro una volta che era la nostra storia raccontata attraverso i capelli e attraverso le trecce, e ho imparato come in ogni tribù, la tua posizione era in realtà espressa attraverso lo stile con cui portavi i capelli; e dovremmo imparare a riconoscerne l'unicità.

 

Beauty

Da qualche mese Alicia ha lanciato la sua linea di skincare e benessere chiamata Keys Soulcare, ma l’interesse della cantante è volto ad un beauty diverso, incentrato su un equilibrio tra anima e corpo. Tutto è iniziato nel 2016, quando ha deciso di abbracciare il trend del #nomakeup, lanciando una vera e propria rivoluzione tra le star. Il punto di svolta è stata la cover di Here, il suo sesto album, scattata da Paola Kudaci che le ha chiesto di posare completamente al naturale, con la pelle nuda, cosparsa di lentiggini, e i ricci voluminosi che le contornavano il volto. In quel momento, dopo un disagio iniziale, Alicia non solo si è sentita "più forte, più potente, libera e bella" che mai, ma ha anche sviluppato un concreto rifiuto di quell’immagine femminile sempre perfetta imposta dalla società che costringe le donne a aderire a standard spesso inarrivabili e a nascondersi dietro al trucco. 

Le donne subiscono il lavaggio del cervello su quanto debbano essere magre, sexy, desiderabili, perfette. - Scriveva la star in una lettera pubblicata su Lenny Letter, il blog curato da Lena Dunham - Una delle tante cose di cui ero stanca era il continuo giudizio delle donne. La costante stereotipizzazione attraverso cui ogni media ci fa pensare che sia normale ciò che normale non è, e il Cielo non voglia siate curvy. Ogni volta che uscivo di casa, se non ero riuscita a truccarmi mi preoccupavo. Cosa sarebbe successo se qualcuno avesse voluto una foto con me? E se la avesse postata? Pensieri indicatori di superficialità e insicurezza, ma onestamente li facevo. E tutto ciò era in larga parte basato sul giudizio che gli altri avevano di me stessa. Non voglio più coprire niente. La mia faccia, la mia mente, la mia anima, i miei pensieri, i miei sogni, le mie battaglie, la mia crescita emotiva. Niente.

Da allora Keys ha detto addio al superfluo, affidandosi a una beauty routine elaborata dalla sua makeup artist Dotti e basata sull’uso di jade roll effetto ghiaccio, che richiamano il sangue in superficie irrorando i tessuti, minimizzando i pori e stimolando la naturale luminosità della pelle; maschere enzimatiche e alla polpa di cetriolo; olio di jojoba detergente. Quando è on stage o in tv aggiunge a questi prodotti un leggero make up: Anastasia Beverly Hills Brow Definer; il Self Tanning Anti Age Serum di Vita Liberata o l’Ever Colour Poreless Face Definer Mattifier di Mally per uniformare ed illuminare il colorito. 

Oggi Alicia non usa più trucchi, ma, fino a qualche anno fa si divertiva a giocare, a volte esagerando un po’, con mascara; eyeliner per ricreare uno stile alla Cleopatra; ombretti, spesso argento metallizzato o nei toni del marrone, per sottolineare lo sguardo con gli smokey eyes; e rossetti fucsia o rosso acceso.

 

Style

I primi anni 2000 non verranno certo mai ricordati come esempio di eleganza. Nel caso qualcuno avesse ancora dei dubbi, gli basterà dare un’occhiata ad alcuni dei look sfoggiati in quel periodo da Christina Aguilera o Britney Spears per capire avere le idee chiare. Come le sue colleghe, agli inizi della sua carriera, anche Alicia Keys ci ha regalato una serie di outfits un po' azzardati. Il problema? L’amore per stampe animalier, pantaloni e giacche in pelle, denim patchwork e crop top con dettagli in pizzo, unito alla capacità di mixare nel modo peggiore possibile questi elementi tra loro. Crescendo, la star di Fallin’ ha optato per long dress dai colori sgargianti, capi blu elettrico, gialli, rossi o verdi che, purtroppo, invece, di esaltarne le forme e donarle un’allure glamour da diva, la invecchiavano. Grazie ai consigli dello stylist Jason Bolden, da quando è iniziata la sua fase no makeup, anche il suo guardaroba è diventato più in linea con il suo vero io. Oggi, ai crop top, che restano i veri fashion essentials di Keys, si aggiungono jumpsuit, power suit con giacche oversized (come quello viola di Prabal Gurung indossato ai Billboard Women In Music Awards del 2019) maxi dress dalle tonalità luminose (come il Versace ricoperto di paillettes argentate scelto per i Grammys 2020) e pezzi athleisure.