ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Droplette è il nuovo dispositivo skincare approvato dalla Nasa

Un sistema innovativo per idratare a fondo e ottenere l'effetto glow

Droplette è il nuovo dispositivo skincare approvato dalla Nasa Un sistema innovativo per idratare a fondo e ottenere l'effetto glow

Il nuovo dispositivo studiato e finanziato dalla Nasa si chiama Droplette, ed è capace di distribuire attivi per la pelle in particelle così piccole da essere adatte all’assorbimento topico: è una vera rivoluzione della tecnologia cosmetica. Il suo nome echeggia alle goccioline d’acqua capaci di penetrare la pelle e farla apparire idratata dall’interno, quel famoso glow difficile da raggiungere.

Purtroppo la maggior parte dei prodotti in commercio, così come la skincare basata sulla stratificazione, tendono ad occludere la pelle agendo solo sulla superficie dell’epidermide, impedendo l’assorbimento dei nutrienti e soffocando l’espulsione di tossine. Dopo l’endorsement del padre del micro-needling, il dottor Leonard Miller dell’Harvard Medical School, non resta che scoprire che cosa ha di speciale questa piccola goccia nel mare della medicina estetica. 

 

Cos'è Droplette?

Con la sua tecnologia avanzata, Droplette libera una leggera nube che agisce fino a 20 strati di cellule sotto l’epidermide, infondendo idratazione per arrivare a risolvere la causa principale di linee sottili, rughe, macchie, scarsa lucentezza, e texture della pelle irregolare. Il tutto senza alcun dolore, controindicazioni - spesso riscontrate in trattamenti topici di questo tipo - e approvata da un’equipe di scienziati del MiT. Durante i test scientifici per risolvere il dolore causato dal trattamento di gravi malattie della pelle, gli esperti hanno ideato e brevettato la tecnologia del nuovo strumento cosmetico, incorporando proprietà fisiche (come la fluidodinamica e le leggi di diffusione di Fick) in una capsula composta da tre parti principali: un “piezo”, finissimo reticolo vibrante che crea un aerosol di nube idratante, una pompa che accelera l’espulsione delle particelle ed infine una capsula che contiene l’attivo giusto per il proprio tipo di pelle.

 

Tipologie di trattamento

Ad ogni esigenza, la sua Droplette. Le capsule disponibili sono 3: una versione al retinolo 0,15%, ideata per chi soffre d'acne o linee sottili e rughe; un’altra capsula al 10,0% di collagene per coloro che vogliono aumentare i livelli di idratazione della pelle, evitando i primi segni di invecchiamento; ultima ma non per importanza, una capsula all’acido glicolico 8,0% per illuminare la pelle opaca o iperpigmentata/soggetta a macchie. Inoltre, Droplette rende semplice anche monitorare i risultati: l’app collegata al device si accende ad ogni utilizzo registrando le formulazioni usate nel lungo periodo e mettendo a disposizione un esperto per eventuali consigli. 

 

Sostenibilità a 360 gradi

Tutte le capsule contenenti gli attivi di Droplette sono monouso e riciclabili. Ciò le rende igieniche e sostenibili (un'impresa difficile per un prodotto monouso). Inoltre, tutte le formule sono vegan, cruelty-free, senza parabeni, senza profumo, ipoallergeniche e dermatologicamente testate. Il corpo macchina è resistente e promette di durare a lungo. L’acquisto della nuova frontiera della skincare è un piccolo investimento per se stesse: il device è in vendita a 249$ mentre le due opzioni disponibili per acquistare le capsule attive si differenziano in base alla dimensione delle boccette, a partire da 39$ fino ai 79$ della versione Deluxe Pack. Comparato al più vicino competitor Foreo, Droplette fornisce una tecnologia più avanzata e certificata dall’appoggio della Nasa al progetto, per una cifra leggermente superiore. Da provare!