ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vedi tutti

Prima e dopo: l’evoluzione beauty e di stile di 5 icone anni '90

Still fabulous e iconiche dopo 30 anni

Prima e dopo: l’evoluzione beauty e di stile di 5 icone anni '90 Still fabulous e iconiche dopo 30 anni

Gilet colorati, pantaloni flare, ciabatte platforms, hairclips e mollettine nei capelli, pop rings e accessori funky, micro bags e crochet mania. Nel 2021 la moda strizza l’occhio all’era dei nineties, per la gioia dei più nostalgici, riportando in auge alcuni dei suoi trends che non riusciamo a dimenticare, anche nel beauty.

Dalla riscoperta del vintage alle tendenze beauty fino ai più classici richiami pop, lo stile anni ’90 fa capolino nei nostri guardaroba e l’impressione è che infondo non ci abbia mai abbandonato. Un’epoca più che una decade, che è stata culla di alcune delle più determinanti e avanguardistiche rivoluzioni sociali, culturali, e tecnologiche, ma soprattutto un’epoca che parlava di moda. Gli anni ’90, quelli di Hollywood, delle celebs, delle vere fashion week con le super models come Naomi e Cindy, e delle it-girl, al cui fascino sembrano non resistere nemmeno i grandi colossi dell’intrattenimento, che annunciano ormai quasi all’ordine del giorno il grande ritorno dei titoli che hanno fatto la storia delle tv sitcoms, dal reboot di Sex and the City, alla nuova Friends: The Reunion.

Insomma, i nineties hanno segnato la storia, soprattutto grazie a quelle icone indimenticabili, libere, poliedriche, che riguardiamo ancora oggi affascinati tra gli scatti ormai digitali che invadono i nostri feed di Instagram. Così nss G-Club ha acceso i motori della sua time-machine per omaggiare questi anni straordinari, selezionando 5 fashion muses 90s più iconiche, e esplorando la loro evoluzione di stile negli ultimi 30 anni.

 

Kate Moss

Si potrebbe quasi affermare che il grande Yves Saint Laurent stesse parlando di Kate Moss, quando disse, “la moda passa, lo stile è per sempre” se non fosse che la top model di Croydon, UK, allora non era ancora nata. Perché il suo stile è definitivamente leggenda. Kate è salita alla ribalta sin dalla sua scoperta, all’aeroporto JFK a soli 14 anni, e ora, 30 anni dopo, rimane una delle più grandi icone della moda grazie all’allure ribelle che ha definito il suo stile effortless-chic. Audace nello sperimentare i suoi look, Kate Moss ha ispirato generazioni di fashionistas in tutto il mondo, perché è unica nel sovvertire le regole tradizionali della moda, e farne nuovi dogmi. Dagli slip dress throughout che indossava all’inizio della sua carriera, al giocoso stile bohémien fino ai rinomati cappotti animalier, il Kate Moss style è rock ma sofisticato, innovatore e timeless, sorprendente e iconico, controverso e impossibile da non riconoscere.

Tra i suoi outfit rimasti nella storia c’è l’abito metallico trasparente indossato nel 1993 che mostrava la sua figura esile e lo slip nero, diventato sinonimo del popolare look “heroin chic”; ma anche lo slip dress minimal con taglio laterale sfoggiato al suo primo Met Gala con Christy Turlington e Naomi Campbell nel 1995, e disegnato dal designer a cui attribuisce il suo successo, Calvin Klein. Oggi Kate Moss è ancora super cool, con i suoi look total black dalle vibe rocknroll fedeli al suo dna da it-girl. Il suo taglio biondo cenere finto messy e il look beauty naturale con un leggero trucco smoky sono la sua firma, indelebile dal suo esordio nel panorama fashion ad oggi.

 

Naomi Campbell

Partner in crime della sopracitata Moss è l’indimenticabile Naomi Campbell, presenza fissa su numerosi red carpet dagli anni ’90 ad oggi, come il party degli Oscar di Vanity Fair, il Met Gala, i Festival di Cannes, fino ai vari fashion awards, ma soprattutto queen assoluta dei runways degli ultimi 30 anni. La leggendaria top model è senza dubbio una delle donne più famose che abbiano mai calcato le passerelle, e passerà alla storia come una delle icone di stile più influenti e provocatorie. Londinese di nascita, la sua prima grande occasione arriva a sette anni quando viene scelta per apparire nel video musicale di Bob Marley Is This Love. Da allora Naomi diventa star della moda e non solo, ricercata a partire dai late 80s da tutti i migliori stilisti, da Alaïa e Valentino fino a Versace, che la ha resa musa ed icona del brand dai tempi di Gianni Versace ad oggi. Ma il successo arriva anche in copertina, tanto da essere la prima modella nera a comparire sulla cover di Vogue America nel 1988. Il suo fascino unico e il suo stile da vera diva, le fecero guadagnare il posto tra le Trinity insieme alle sue colleghe Linda Evangelista e Christy Turlington.

Durante la sua lunghissima carriera Naomi ha sperimentato mille stili diversi, in primis dai capelli, passando da corti con bob cut di carattere a extra long, anche se il suo signature look rimane la chioma voluminosa con onde vintage. La sua personalità è forte, carismatica, e decisa; tutti elementi fondamentali di una bellezza destinata a durare, e che ritroviamo sempre anche nei suoi look. Tra i più iconici abiti sfoggiati sui red carpet dei grandi eventi come l'abito dai colori vibranti indossato durante il Met Gala del ’90, o il mini dress Versace con strascico in brillanti, indimenticabile, del Met 1995. Lo scorso anno la Venere nera ha spento le candeline dei suoi 50 anni, ma il tempo sembra non aver minimamente scalfito il suo fascino, basti pensare ai recenti scatti in occasione della Valentino Pre-Fall 2019, dove la modella ha posato interamente nuda nella metropolitana di New York, o l'apparizione sulla passerella di Fendi by Kim Jones per la Couture SS2021.

Naomi è simbolo non soltanto di bellezza, ma di audacia e inclusività. Ha scritto la storia della moda insieme ai grandi nomi che l’hanno accompagnata nella sua stellare carriera e ancora oggi rimane monument woman del fashion dell’ultimo mezzo secolo, icona, con i suoi look timeless ed eleganti, ma sempre pronti a rivelare un twist inaspettato da vera fashion muse.

 

Julia Roberts

Tra le style icons anni ’90 non manca all’appello Julia Roberts, nota per i suoi capelli voluminosi e il grande sorriso. Ma per chi la ha seguita fin dalle sue prime apparizioni, in film come Mystic Pizza, e Pretty Woman, Julia rimane un pilastro per la moda degli ultimi decenni, con uno stile poliedrico e unico. Ama l’abbigliamento minimal ma elegante, con forti richiami al menswear ma a tratti femminile. La sua versatilità l’ha portata a indossare abiti couture che rimarranno impressi nella storia, come l’Armani Privé del Met Gala 2008, o il Valentino sfoggiato alla notte degli Oscar del 2001, alternandoli a look sartoriali d’avanguardia e cool, tra i suoi preferiti a dir la verità, con blazer oversize in tinte neutre.

Nei primi anni ’90 era solita mostrarsi con slip dress o giacche anni ’80 con spalline, che insieme ai cardigan loose fit sarebbero stati un tema ricorrente nella sua evoluzione di stile degli ultimi 30 anni. Per Julia la moda è un gioco meraviglioso, ma anche un universo da esplorare, così come i beauty look. Dal riccio wild di Pretty Woman l’abbiamo vista portare frangette, chin bob, onde vintage e più classici chignon; ma anche passare dai toni del biondo al castano scuro, per poi tornare al suo iconico rosso ramato. Per il trucco la Roberts opta sempre per un look naturale, con velature di ombretto e labbra rosate, persino oggi a 53 anni dove a elaborati make-up preferisce sfoggiare il suo sorriso da MonaLisa Smile.

 

Jennifer Aniston

Quando si pensa agli anni ’90, la fashion icon di riferimento è sicuramente Jennifer Aniston. Conosciuta come Rachel Green sugli schermi di Friends, tra le più note tv series di quel periodo, l’attrice ha sin dal suo esordio sbalordito il pubblico grazie a uno stile casual e easy-chic, con cui si è garantita il ruolo di musa della moda. Insieme all'ormai ex marito storico Brad Pitt formavano la perfetta couple goal anni '90, anche in fatto di stile matchy matchy.

La Aniston si è guadagnata il suo status di fashion muse evolvendo negli anni il suo stile, dall’abbigliamento all’hairstyle al beauty, con fasi di top all'uncinetto, trench in pelle, abitini slip, fino a sporty looks, pantaloni cargo, tank tops e concludendo con abiti couture da togliere il fiato per le occasioni speciali sul red carpet. Elemento cult il suo taglio shag scalato e voluminoso alla radice che ha scandito un’epoca, quella dei 90s, e il suo viso luminoso da eterna ragazzina. Come la Roberts, anche Jen ha sempre preferito un beauty look acqua e sapone, concentrandosi piuttosto su una attenta skincare. Fin dai primi successi sul piccolo schermo, la sua versatilità l’ha portata a variare con tagli corti chin bob, frangette, tinte scure e colpi di sole, senza mai stravolgere il suo look ma sorprendendoci con twist originali.

 

Sarah Jessica Parker

Concludiamo la rassegna con la fashion queen per eccellenza: Sarah Jessica Parker. Vera icona di stile, conosciuta soprattutto per il suo ruolo di Carrie Bradshaw in Sex and the City, lei stessa un'icona a sé stante, SJP è sempre in cima alle classifiche dei migliori outfits grazie alla sua scelta eclettica di look indimenticabili.

Dagli anni ’90 ad oggi, l’attrice-stilista ha evoluto il suo stile dal guardaroba all’hair look, sperimentando con diverse immagini a seconda del momento e senza mai aver timore di osare. Tra i suoi must-have gli accessori eccentrici che puntualmente conferiscono al suo OOTD un twist sorprendente, fra cui ovviamente le it bag del momento. Tra i suoi tratti più iconici sicuramente i suoi boccoli biondi e volutamente effetto messy, nonostante abbia provato di tanto in tanto a variare con marmaid waves, capigliature raccolte, e tonalità più scure, dal rosso rame al corvino. Ma il suo status di fashion muse non se l’è guadagnato solo grazie alla sua bellezza naturale. Da oltre 30 anni Sarah Jessica Parker da il meglio di sé sulle passerelle dei red carpet, quando veste gli abiti couture dei grandi designer o di talenti emergenti e ci fa sognare. Davanti ai flash delle grandi occasioni è passata dall’indossare mini slip dress leggeri come l’aria a maxi gown di pizzi, tulle e piume. Una cosa è certa, per il tappeto rosso SJP rimane sempre della filosofia go big or go home, optando per look super glamour, tra scintillii, paillettes, trasparenze, lunghi strascichi o blocchi vibranti di colore, da vera e propria diva.